PRESOLANA (BG) – Escursionista di Erbusco muore cadendo da trenta metri in un canalone sulle montagne

0

Brutto infortunio, che alla fine si è rivelato fatale, quello capitato ieri, domenica 21 dicembre, al 33enne Emanuele Milini. L’uomo, di Villa Pedergnago di Erbusco, che aveva esperienza con il Cai di Rovato per le escursioni, si era recato sulle alpi bergamasche, vicino a Castione della Presolana, per una gita in alta quota.

Erano circa le 11 quando, di rientro a valle con un amico, usando un rampone e forse per una lastra ghiacciata che non ha retto, è caduto in un canalone da un’altezza di trenta metri morendo sul colpo. Sul posto, allertati dall’amico, sono arrivati i soccorsi del 118 con un elicottero dagli Spedali Civili di Brescia al posto di Bergamo già impegnato.

Il soccorso alpino ha provato a rianimare l’escursionista ma quando l’ha estratto dal punto in cui era caduto, era già morto. Poi la salma è stata portata all’ospedale di Piario. L’uomo era sposato e aveva una figlia di 2 anni. I funerali saranno celebrati mercoledì 24 dicembre alle 14,30 ad Erbusco.