BRESCIA – Montichiari, processo Green Hill aggiornato al 12 gennaio. Sarà il giorno della sentenza

0

Il processo in corso al tribunale di Brescia per presunti maltrattamenti e uccisione di animali all’allevamento di cani beagle “Green Hill” di Montichiari, chiuso nel 2012 dopo una mobilitazione di cittadini e associazioni ambientaliste, dopo l’udienza di oggi è stato aggiornato al 12 gennaio quando dovrebbe arrivare la sentenza.

A rispondere delle accuse sono Bernard Gotti e Ghislane Rondot della Marshall Bioresources e Marshall Farms Group che hanno gestito insieme la struttura e Roberto Bravi e Renzo Graziosi direttore e medico veterinario dell’allevamento. Al centro dell’incontro di oggi alla Seconda Sezione penale, come riporta il GiornalediBrescia.it, il confronto tra il perito a sostegno della Difesa degli imputati e quello chiesto dal pubblico ministero che ha formulato le accuse contro i gestori di Green Hill.

In particolare, sono state controllate decine di cartelle cliniche su casi di eutanasia contestate dal pm Ambrogio Cassiani. Nella prossima udienza disposta dal giudice Roberto Gurini e che dovrebbe essere l’ultima darà spazio alla requisitoria del pm, le arringhe degli avvocati dell’accusa e difesa e la sentenza.