MILANO – Rubavano nel bresciano e in province del nord. 15 arresti, tutti romeni

0

Si erano messi insieme per rubare nelle case e rapinare supermercati. Sono 15 le persone, tutte di origine rom, arrestate nell’ambito di un’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Monza e che si sono viste l’ordinanza in carcere firmata dal giudice per le indagini preliminare del tribunale brianzolo.

Gli arrestati sono tutti accusati di associazione a delinquere finalizzata a furti aggravati e rapine che facevano nelle province di Milano, Monza, Bergamo, Como e anche nel bresciano. La metà di loro sono stati arrestati stamattina nei campi nomadi tra Trezzo Sull’Adda, in provincia di Monza e Cinisello Balsamo, nel milanese.

La banda era stata in grado di colpire una cinquantina di volte nelle varie province del nord Italia. Il comando provinciale di Milano che ha dato notizia degli arrestati ha parlato di banditi abili soprattutto nelle rapine nei negozi e centri commerciali, spesso usando le auto come mezzo per rompere le vetrine e farsi strada.