PADENGHE – Il volontariato fiore all’occhiello in ambito sociale

0

I servizi sociali di Padenghe sul Garda, su iniziativa dell’assistente sociale Loretta Zanoni e della consigliera Gabriella Alati, hanno raccolto e identificato le associazioni presenti in gran numero sul territorio.

Si tratta di gruppi, realtà locali e fondazioni che operano per migliorare l’offerta culturale, ambientale, sportiva e culinaria del paese. Sono una trentina le associazioni che, con diverse finalità e senza profitto, cercano di favorire aggregazione e promuovere forme di cultura aggiuntive alle più note, come danza, cucina naturale e vegetariana, lingue straniere.

Alcuni profili: si va dalla storica Polisportiva GB Vighenzi – che da anni promuove varie discipline agonistiche: calcio, atletica, ginnastica artistica, volley, bocce, basket, sci – alle contrade (Centro, Monte Castello Torricella), che allietano le feste estive e non solo con menù tipici e sostengono le realtà sociali del comune, come la scuola materna e la casa di riposo, e, ancora, all’associazione alpini che, con la massima disponibilità, contribuisce in ogni momento alle necessità della comunità.

Il nucleo del volontariato associativo, si è arricchito negli anni di altre realtà, vedi Poliglot che si occupa di diffondere la conoscenza delle lingue straniere, vedi Fotoclub, impegnata nell’arte della fotografia, e vedi, infine, la Fondazione Ezia Tobanelli che si occupa di operetta. Non mancano le associazioni ambientaliste, come la Roverella, promotrice di passeggiate naturalistiche, e la Proloco, storica associazione padenghina.

Sempre in chiave di promozione turistica, troviamo a operare l’associazione 1001, che si occupa della cura e dell’accoglienza nel castello. Tra i gruppi neo-formati ecco l’associazione eco-raggio, promotrice di iniziative per i giovani, il Mosaico che si impegna sopratutto su tematiche femminili, il comitato per gli orti sociali, realizzati dall’amministrazione ma gestiti dall’associazione.

Non manca, infine, una associazione spirituale, Betania, che lavora nell’ambito del disagio adulto e che offre possibilità di accoglienza temporanea. “A Padenghe sul Garda – dice il sindaco Patrizia Avanzini – sono numerose le associazioni di volontari ed è forte lo spirito di umanità. Sono fiera che ciò avvenga con continuità, perché è un valore aggiunto per tutti noi.”