BRESCIA – Progetti Camera Commercio per 2015, con Pro Brixia imprese bresciane ed estere a Expo

0

L’internazionalizzazione continua a rappresentare uno degli “asset” strategici della Camera di Commercio di Brescia. Nel triennio 2012-14 ha stanziato 7,7 milioni di euro sul tema rivolto alle imprese bresciane. E anche per il 2015 Pro Brixia, l’azienda speciale della Camera di Commercio, prevede un ricco programma di attività e servizi, presentato dal direttore Massimo Ziletti per i quali le imprese del territorio potranno contare su un concreto sostegno da parte dell’ente camerale.

Per il 2015, in particolare, oltre al tradizionale servizio di accompagnamento alle più importanti manifestazioni fieristiche, è prevista la novità dei servizi di ricerca partner individuali e personalizzati, effettuati in tutto il mondo e durante tutto l’anno. Si tratta di nove tipologie di pacchetti, ciascuno rispondente a specifiche esigenze, per molti dei quali è previsto un apposito voucher camerale del valore variabile tra i 450 e 1.000 euro.

Tra i diversi pacchetti, da segnalare in vista di Expo Milano 2015, il servizio “Incoming Expo 2015” che prevede lo svolgimento di incontri B2B tra gli operatori esteri selezionati e le imprese bresciane al Padiglione Italia di Expo dove la Camera di Commercio di Brescia ha a disposizione uno spazio riservato. Per quanto riguarda la partecipazione alle fiere internazionali programmate da Pro Brixia, che contempla, tra l’altro, un servizio di assistenza tecnica e logistica con il supporto di interpreti qualificati e la presenza di personale Pro Brixia sul posto anche durante l’allestimento, è previsto invece un voucher camerale per l’abbattimento dei costi pari al 50% della quota di partecipazione per uno stand-tipo allestito di 9 metri quadri.

Nel corso dell’incontro di presentazione dei servizi di Pro Brixia, Maria Pulsana Biscegia di Promos, dell’azienda speciale della Camera di Commercio di Milano ha presentato “Expo Business Matching”, il nuovo servizio ideato per favorire le occasioni di networking delle imprese italiane durante l’esposizione universale per accompagnare le aziende nel loro percorso di internazionalizzazione che mira a promuovere lo sviluppo di relazioni, collaborazioni e partnership entrando in contatto con gli operatori e aziende straniere, provenienti da 147 paesi.