MILANO – Cig in deroga, l’assessore lombardo Aprea (Istruzione) firma accordo per 2015

0

“Anche quest’anno garantiamo continuità a questo importante strumento di tutela sociale in un quadro di perdurante crisi economica. Pur nel nuovo quadro normativo, che il Governo ha voluto rendere particolarmente stringente anche per le Regioni che hanno responsabilmente evitato ogni abuso nell’utilizzo degli ammortizzatori in deroga, la Regione Lombardia ha come obiettivo fondamentale quello di fornire a imprese e lavoratori strumenti che favoriscano il mantenimento dei contratti di lavoro anziché la loro risoluzione”.

Commenta così l’assessore lombardo all’Istruzione Valentina Aprea la firma dell’accordo quadro sulla concessione della cassa in deroga per il 2015. “Per questo continuerò a proporre al ministro Poletti di superare quegli adempimenti burocratici ingiustificabili e inutilmente gravosi e di rendere il più flessibile possibile il ricorso agli ammortizzatori in deroga. A questo mio impegno oggi si sono aggiunti tutte le parti sociali lombarde, che hanno sottoscritto un’apposita nota verbale all’accordo”.

L’accordo recepisce i nuovi criteri fissati dal ministero del Lavoro lo scorso agosto, che fissano in cinque mesi il limite massimo di richiesta di cassa integrazione in deroga. In particolare, l’accordo prevede che i datori di lavoro potranno presentare nel corso del 2015 domande di sospensione dei lavoratori di durata non inferiore a trenta giorni e non superiore ai 90 giorni, purché complessivamente non superiori a 5 mesi.