ISEO – L’asta sui vini della Franciacorta fa 2.750 euro. Mostra “Segni diVino” fino alla Befana

0

Si chiude con il segno “più” la prima asta con i vini della Franciacorta organizzata dalla Fondazione l’Arsenale di Iseo per autofinanziamento. Aggiudicate tutte le 45 bottiglie, donate dalle Cantine del Consorzio per la Tutela del Franciacorta (che ha patrocinato l’iniziativa), suddivise in 21 lotti. Il ricavato totale è stato di 2.750 euro. “Siamo più che soddisfatti dell’esito dell’asta – dice il presidente Luca Degl’Innocenti.- Grazie
all’interesse del pubblico presente in sala abbiamo ricavato più del valore commerciale delle bottiglie”. Un risultato importante.

Il ringraziamento primario è andato alle cantine che hanno creduto nell’iniziativa e al supporto del Consorzio per la Tutela del Franciacorta. Gli appassionati di arte e vino hanno completato il successo dell’iniziativa con la loro frizzante nelle offerte. “Questo ottimo risultato va condiviso con quanti hanno creduto nella nostra proposta. Un grazie speciale agli sponsor: il bar Ripasso di Iseo di Adriano Baggio, il Salumificio di Franciacorta di Nigoline della Famiglia Bresciani e Luca Mutti che ha creato la parte grafica”.

Mattatore della serata è stato Ezio Zigliani, giornalista e comunicatore enogastronomico che ha prestato la sua professionalità a titolo gratuito e ha gestito l’asta nelle vesti di battitore. Insieme all’asta è stata inaugurata la mostra “Segni diVINO” curata da Mauro Corradini, direttore artistico della Fondazione, che vede le opere dell’artista Luigi Dragoni, di fianco alle fotografie del Gruppo Iseo Immagine e ai pezzi che provengono dalle collezioni private delle cantine. Una miscellanea di proposte artistiche che si riconduce al tema del vino e delle vigne, visitabile (con ingresso libero e gratuito) fino al 6 gennaio dal martedì al venerdì dalle 10 alle 12, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15,30 alle 18,30, lunedì, 24, 25, 31 dicembre e 1 gennaio chiuso.