VALTROMPIA – Valtrompia, rapina posta Brione. Ladro in semi libertà organizzava lo spaccio di droga

0

I carabinieri di Gardone Valtrompia hanno arrestato dodici persone, di cui sette in carcere e cinque ai domiciliari. L’indagine, chiamata dagli inquirenti “Le Vele”, era iniziata dopo la rapina del 5 febbraio dell’anno scorso all’ufficio postale di Brione, in Valtrompia e ha permesso, oltre a individuare uno degli autori, di scoprire una rete di smercio di ingenti quantità di cocaina e hashish acquistati in provincia di Bergamo e immessi sul mercato al dettaglio in provincia di Brescia e soprattutto in valle.

Nel corso dell’indagine sono stati arrestati altri due soggetti in flagrante per spaccio di droga e uno per detenzione illegale di arma clandestina, oltre a sequestrare circa 7 kg di hashish e 50 grammi di cocaina. Per ricordare cosa successo quasi due anni fa, la mattina del 5 febbraio 2013 due uomini con passamontagna, uno dei quali armato di pistola automatica, avevano rapinato l’ufficio postale di Brione. Le indagini dei carabinieri del Nucleo Operativo di Gardone Valtrompia avevano permesso di identificare uno degli autori, che nell’occasione guidava l’auto usata per la fuga.

Le attività investigative, sotto il coordinamento della Procura di Brescia, sono continuate e hanno accertato che l’indagato era impegnato a spacciare droga insieme ad altre undici persone. Il fornitore era un pregiudicato in regime di semilibertà nella Casa Circondariale di Bergamo, che usciva dal carcere ogni mattina alle 7 per rientrare alle 21 e nel frattempo, autorizzato a lavorare in una comunità per il recupero dei tossicodipendenti in provincia di Lecco, incontrava i soci per organizzare lo spaccio. Gli arresti sono stati eseguiti dai carabinieri di Gardone con quelli del Comando Provinciale di Bergamo e della Compagnia di Borgo Val di Taro (Pr). In tutto 100 uomini che hanno raggiunto e fermato i malviventi.