LIVIGNO. Sci fondo, nel weekend "La Sgambeda" apre la nuova stagione sportiva

0

E’ iniziato stamattina il lungo weekend di gare della 25a edizione de “La Sgambeda”, la granfondo di Livigno che apre ufficialmente la stagione dello sci di fondo agonistico. Quasi 1000 tra professionisti e amatori, che hanno partecipato alla prova in tecnica libera sulla distanza dei 42 km del circuito Fis Marathon Cup. In condizione di cielo soleggiato, neve compatta, pista veloce e a una temperatura che si attestava alle 11 del mattino sugli zero gradi, la massa dei fondisti è partita dallo Ski Stadium sulla pista Marianna Longa per arrivare in zona Forcola. La gara si è caratterizzata per una partenza molto veloce, che ha coinvolto un buon numero di atleti. In campo maschile la vittoria è andata al francese Benoit Chauvet del Gel Interim – Rossignol Ski Team in 1:32:11.365, che ha preceduto il ceco Peter Novak del Team Novak Team in 1:32:11.801 e il francese Robin Duvillard del Team Grenoble Isère Nordic in 1:32:11.803.

Sia Chauvet sia Novak sono veterani, mentre in ambito femminile si è aggiudicata la gara ancora una volta la finlandese Ritta Liisa Roponen del Team Xcalibur Lill Sport in 1:40:42.832, che ha tagliato il traguardo in solitaria, anticipando l’americana Holly Brooks del Salomon Nordic in 1:43:54.910 e la bielorussa Ekaterina Rudakova del Belarus National Team in 1:44:02.884. Per il Team Scame Ski Trab Marathon Livigno va segnalato il decimo posto di Sergio Bonaldi in 1:32:17.534, mentre Simone Paredi ha chiuso 26° in 1:36:11.275. I gemelli livignaschi Nicolas e Thomas Bormolini (classe 1993) sono giunti 15° e 17° nella Short Race, al traguardo dei 22,5 km. Il Team, che parteciperà al circuito Fis Marathon Cup e Swix Ski Classics, è nato per rendere ancora più saldo il legame tra Livigno e lo sci di fondo agonistico internazionale, puntando su giovani talenti di casa e atleti di esperienza già comprovata.

“Vincere per la seconda volta consecutiva a Livigno è una sensazione fantastica, ho un grande feeling con questa pista che mi piace in ogni sua parte – dice Ritta Liisa Roponen (Fin).- Sono partita spingendo al massimo e ho fatto un grande tratto di gara insieme al gruppo degli uomini, riuscendo subito a staccare le avversarie”. “Finalmente sono riuscito a vincere La Sgambeda, traguardo che inseguo da diversi anni – ha detto Benoit Chauvet (Fra).- Durante la gara sono caduto, ma questo piccolo incidente non ha compromesso la mia prestazione. L’obiettivo della stagione è quello di vincere il circuito internazionale delle Fis Marathon Cup”. “La Sgambeda Marathon” che si è disputata oggi in condizioni ideali, è stata l’antipasto delle competizioni dei prossimi giorni in cui debutta nel prestigioso circuito Swix Ski Classics. Domani, sabato 13 dicembre, alle ore 9 scatta dallo Ski Stadium il Prologo Ski Classics, mentre domenica alle 9,30 sarà la volta de “La Sgambeda Classic” con un migliaio di concorrenti ai nastri di partenza per percorrere i 35 km in tecnica classica con una parte decisamente in salita nella zona della Forcola e dell’Alpe Vago.

Il calendario Swix Ski Classics per l’invero 2014-15 sarà composto da nove eventi, e il tutto verrà inaugurato con il prologo a Livigno di domani. Il prologo sarà una sorta di ProTeam Tempo di 15 km. Il ProTeam Tempo è un nuovo formato, che nasce dal Team Tempo già collaudato nel ciclismo. Nella gara Swix Ski Classis ProTeam Tempo, le squadre partiranno con un intervallo di 2 minuti, in ordine di partenza inverso rispetto alla classifica finale per team della scorsa stagione. I Pro Team femminili saranno i primi a prendere il via, con partenza in linea e sulla distanza dei 15 km. Il risultato finale sarà calcolato sommando i tempi migliori dei 2 atleti uomini e della prima donna di ciascun team, distribuendo i punti squadra nella competizione Swix Ski Classics Team. Tutti i singoli atleti di Swix Ski Classic che competeranno nella gara di Livigno, otterranno dei punti bonus individuali che verranno sommati al primo evento individuale Swix Ski Classics.

“L’ampliamento del calendario da 6 a 9 eventi è un grande miglioramento, sia gli atleti sia le emittenti televisive e i fan richiedevano da tempo una stagione più lunga. Abbiamo lavorato duramente per essere in grado di iniziare già a dicembre. Sarà quindi interessante vedere quale sarà il risultato del ‘January-madness’ che sarà composto da 4 eventi, che si terranno per 4 weekend di fila. L’introduzione del nuovo formato ProTeam Tempo renderà la competizione Swix Ski Classics Pro Team ancora più interessante” dice David Nilsson, ceo di Ski Classics. “Livigno crede e punta sullo sci di fondo, sia come attività sportiva sia come attrattività turistica – dice Luca Moretti, presidente di Apt Livigno.- E’ lo sport che ci consente di anticipare la stagione a novembre e a ospitare le squadre in allenamento per l’avvio delle gare internazionali, oltre che i numerosi appassionati.

I lavori eseguiti lo scorso anno sulla pista, quest’anno ci hanno consentito di produrre neve artificiale e di avere un anello pronto per inizio novembre, una grande opportunità per Livigno. Quest’anno con l’ingresso nel Swix Ski Classics, La Sgambeda ha compiuto un salto di qualità, proiettandosi sempre di più in un’ottica internazionale e richiamando a Livigno moltissime emittenti tv del Nord Europa, che trasmetteranno le gare in diretta. Questo, oltre a essere motivo di orgoglio, è un forte segnale di promozione verso mercati che sono tradizionalmente nel dna di Livigno”.