TRAVAGLIATO – Nitrati e cromo ok, ma i genitori non si fidano. All’asilo acqua solo in bottiglia

0

Acqua in bottiglia nei tre asili del paese franciacortino, almeno fino al 27 gennaio, quando Asl, Arpa e Aob2 gestore del servizio idrico si incontreranno per decidere il da farsi. Secondo quanto riporta l’edizione bresciana del Corriere.it, l’acqua del rubinetto sarebbe pulita e non desterebbe preoccupazione, ma si vogliono accogliere le preoccupazioni dei genitori.

Nitrati e cromo esavalente nell’acqua, fenomeno di cui ne risente buona parte della provincia di Brescia, non fanno dormire sonni tranquilli ai genitori dei bambini a scuola, anche se le concentrazioni sarebbero nella norma. La decisione è stata presa dal commissario delegato del prefetto Salvatore Pasquariello che ha parlato di “nessuna emergenza sanitaria e solo di precauzione per la salute dei bambini”.

Asl, Arpa e Aob2 faranno altre analisi sull’acqua dell’acquedotto per rilevare la concentrazione di cromo e altri solventi clorurati. E fino al 27 gennaio nella scuola materna comunale, in quella gestita dalle suore e in quella parrocchiale ci saranno solo le bottiglie. L’Istituto Superiore di Sanità vuole rivedere al ribasso i limiti di cromo nell’acqua a 5 microgrammi per litro, mentre nel pozzo Breda di Travagliato, quello incriminato, si arriva a 6 dopo il 10 dell’estate.

E anche la presenza di nitrati ha destato preoccupazione nelle famiglie. La situazione, come riporta l’edizione online del quotidiano, dovrebbe risolversi entro il 2015 con un nuovo pozzo che Aob2 vuole realizzare dopo i due impianti già avviati contro i nitrati.