MILANO – Sicurezza negozi, dal Pirellone 2,4 milioni per coprire la metà delle spese delle imprese

0

“Con questa misura vogliamo fare sentire la vicinanza della Regione Lombardia ai titolari di esercizi commerciali aiutandoli concretamente nella prevenzione e nella dissuasione di furti, rapine, atti di vandalismo ed altri reati legati alla microcriminalità”. L’ha detto l’assessore lombardo al Commercio Mauro Parolini commentando la pubblicazione odierna del bando per la concessione di contributi per investimenti innovativi finalizzati all’incremento della sicurezza a favore delle micro e piccole imprese commerciali.

Il bando mira in particolare a supportare interventi specifici per la sicurezza (sistemi di video allarme antirapina, videosorveglianza a circuito chiuso, sistemi antintrusione con allarme acustico, antitaccheggi), nonché l’acquisto di dispositivi di pagamento per la riduzione del flusso di denaro contante. “Questo intervento si inserisce in pacchetto di iniziative che la Regione sta promuovendo in tema di riqualificazione, ammodernamento e sviluppo dei territori e dei centri urbani, in sintonia con le politiche di sviluppo dell’attrattività e accoglienza dei territori lombardi, a cui si aggiunge l’attenzione e l’impegno continuo dell’assessorato al Commercio nei confronti degli esercizi commerciali e in particolare dei negozi di vicinato, sempre più esposti alla microcriminalità”.

La Regione rende disponibile una dotazione finanziaria complessiva di 2.435.000 euro trasferita a Unioncamere Lombardia per la realizzazione e le gestione del bando. Alle categorie individuate come maggiormente a rischio (gioiellerie, farmacie, tabaccai, distributori di carburanti, profumerie) vengono destinate risorse pari al 70% della somma (1.704.500 euro), il restante 30% (730.500 euro) è destinato alle rimanenti categorie (negozi di telefonia, abbigliamento, bar e ristoranti). L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle sole spese considerate ammissibili.

Per le categorie a rischio maggiore l’investimento massimo ammissibile è fissato in 10 mila euro, per le altre categorie è fissato in 5 mila euro. Per entrambe le categorie l’investimento minimo è fissato in 1.000 euro. Dal 15 dicembre sarà disponibile il modulo di prenotazione sul sito internet. Lo sportello per la presentazione delle domande resterà aperto dal 15 al 31 gennaio, mentre il contributo sarà erogato alle imprese beneficiarie entro il 15 luglio al termine dell’istruttoria formale e della successiva verifica della rendicontazione delle spese sostenute.