MILANO – Terreni agricoli anti organismi nocivi, 372 mila euro di indennizzi da Lombardia

0

Con il decreto 11.777 del 4 dicembre scorso, la Direzione generale dell’assessorato all’Agricoltura della Lombardia ha concluso gli aiuti in esenzione approvato dalla giunta regionale lo scorso 6 giugno. Era destinato alle imprese agricole che hanno subito danni per l’applicazione di misure fitosanitarie imposte dal servizio della Regione, con riferimento esclusivo ad alcune fitopatie (Erwinia Amylovora, Anplophora Chinensis e Glabripennis e Pseudomonas Siringae Actinidiae).

La misura è stata attuata tramite il servizio fitosanitario di Ersaf. “Sono state ammesse al finanziamento ventiquattro aziende che hanno presentato domanda – rende noto l’assessore all’Agricoltura Gianni Fava – per un totale di indennizzo erogabile pari a 372.829,78 euro”. In particolare, delle domande ammesse, venti riguardano l’indennizzo per la Pseudomonas Siringae Actinidiae, tutte avanzate dalla provincia di Mantova dove si coltiva il kiwi, per un indennizzo di circa 295 mila euro. Una domanda legata all’Erwinia Amylovora e tre relative all’Anplophora Chinensis.

Quattordici domande non sono state ammesse, perché non hanno eseguito le misure fitosanitarie, hanno chiesto l’indennizzo per danni di importo inferiore al minimo e le richieste non riguardavano colture destinate a produrre reddito per l’impresa. Il decreto verrà ora notificato ai beneficiari non ammessi individualmente.