MILANO – Expo, 517 mila euro dal Pirellone al “Sistema Brescia”. Parolini: “Occasione unica per territorio”

0

“L’impegno concreto della Regione Lombardia nel mettere a disposizione ingenti risorse e nel promuovere sul territorio forme di aggregazione finalizzate ad aumentare l’attrattività e la competitività delle province ha dato le risposte che ci aspettavamo, che confermano non solo la creatività e dinamicità dei lombardi, ma anche il grande patrimonio turistico, culturale ed enogastronomico del nostro territorio”. L’ha detto l’assessore lombardo al Turismo e Commercio Mauro Parolini alla pubblicazione odierna dell’elenco dei progetti ammessi e finanziati dalla commissione regionale istituita dopo il bando di 10 milioni di euro promosso dalla Regione per aumentare l’attrattività dei territori lombardi in vista di Expo 2015.

Riferendosi poi all’assegnazione del contributo di 517.800 euro al “Sistema Brescia per Expo 2015” proposto dall’omonima associazione temporanea di scopo, Parolini ha sottolineato che “l’Esposizione Universale è una grande occasione di crescita che farà compiere a Brescia e alla nostra regione un vero e proprio salto di qualità con ricadute positive e stabili sul tessuto economico e produttivo. Expo 2015 costituirà il principio detonante delle grandi potenzialità che il territorio bresciano sa esprimere, non solo in termini di offerta turistica, ma anche di valorizzazione e promozione delle nostre eccellenze nel mondo dell’impresa, dell’arte e della cultura”.

L’assessore Parolini ha anche apprezzato “la collegialità del progetto Brescia per Expo 2015 e la capacità di coinvolgere la gran parte dell’aree omogenee del territorio bresciano con progetti volti a consolidare e incrementare l’attrattività della provincia come il Fuori Expo, che permetterà di far dialogare il mondo produttivo con le numerose delegazioni estere, le iniziative promosse dalla Mille Miglia, gli itinerari turistici, le nostre eccellenze storiche e architettoniche, i laghi e le valli, le strade del vino e tutte le altre iniziative che attraversano la storia culturale, industriale e agricola della nostra provincia.

All’appuntamento dobbiamo arrivare preparati, perché – ha aggiunto Parolini – l’Esposizione Universale sarà una vetrina fondamentale, un antidoto anti crisi che permetterà di diffondere in modo efficace a livello internazionale l’immagine della regione e della nostra provincia. Ma per ottenere questo occorre mettere in campo progetti unitari ed integrati, soprattutto nel comparto del turismo. Il turismo è uno dei settori economici più dinamici e continua a crescere nonostante la crisi, ma per consolidarsi come un asset strategico di sviluppo in una provincia così vocata e ricca nella varietà dell’offerta, ha bisogno infatti di una visione che superi la frammentarietà e confermi quella prospettiva di rete e unità che ha guidato l’associazione temporanea di scopo Sistema Brescia per Expo 2015”.