CHIARI – Ospedale Mellini, donna muore due giorni dopo il cesareo. Marito denuncia

0

Vuole vederci chiaro il marito 42enne di Trendafile Dragoti, 33 anni, residente a Palazzolo ma di origine albanese, morta lunedì scorso all’ospedale “Mellino Mellini” del paese della bassa bresciana dopo aver dato alla luce il secondo figlio. La donna era stata sottoposta a un intervento cesareo dopo il distacco della placenta durante il travaglio che avrebbe potuto avere gravi conseguenze sulla madre e il piccolo Gabriel.

Il marito, infatti, che ha presentato una denuncia contro ignoti, ha parlato di una gravidanza andata bene fino alle contrazioni che l’hanno portata al ricovero in ospedale per il parto cesareo. Poi la madre non ha avuto sintomi subito dopo l’intervento, salvo poi complicarsi le sue condizioni fisiche che l’hanno portata alla morte. Il bollettino medico emesso dall’ospedale parla di “tempestiva azione dell’équipe chirurgica nell’effettuare il cesareo che ha salvato la vita al bambino ed alla paziente, grazie alle trasfusioni di sangue a compensazione dell’emorragia.

In fase di monitoraggio del decorso post-operatorio, la mamma ha sviluppato una complicanza di shock emorragico causato da una coagulazione intravascolare disseminata, sindrome clinica che può scatenarsi a seguito di diversi fattori, a volte concomitante con altre patologie e non necessariamente collegate a quelle ostetriche: il risultato è stato inevitabile. Tutto il personale sanitario ha operato seguendo i protocolli clinici previsti”. I funerali della donna saranno celebrati I funerali della madre 33enne saranno celebrati sabato prossimo in Albania.