BRESCIA – Tavolo del credito tra Aib e Ubi Banca, già concessi 60 mln alle Pmi e 20 in arrivo

0

L’Associazione Industriale Bresciana e Ubi Banco di Brescia, nell’ambito della più generale iniziativa avviata da Aib “Tavolo del Credito”, hanno siglato lo scorso marzo un accordo per mettere in campo interventi creditizi operativi mirati al sostegno delle piccole imprese del territorio bresciano, ovvero finanziamenti a favore dei fornitori di filiera di aziende di medie e grandi dimensioni, le cosiddette Champion capofila, che intrattengono con le Pmi rapporti di fornitura duraturi nel tempo. Obiettivo delle intese siglate è fornire un’offerta commerciale a breve e medio lungo termine particolarmente vantaggiosa che consenta alle aziende un accesso al credito flessibile, a condizioni vantaggiose, alimentando un circolo virtuoso di liquidità sul territorio, che comporti ricadute positive su tutta la filiera produttiva.

Grazie alle intese, a fine novembre Ubi Banco di Brescia ha già deliberato alle imprese 60 milioni di euro a valere su questo plafond, con utilizzi pari a 30 milioni, a condizioni vantaggiose, secondo le esigenze di circa un centinaio di aziende bresciane intervistate. Dagli incontri scaturiscono inoltre ulteriori interventi in istruttoria per oltre 20 milioni di euro. Sinergica la messa in campo di interventi di leasing e di factoring indiretto (attraverso le società dedicate del Gruppo Ubi Banca, rispettivamente Ubi Leasing e Ubi Factor, che permettono di strutturare servizi finanziari alternativi) e il sostegno formativo messo in campo dalla banca, d’intesa con Aib, per promuovere la formazione finanziaria delle aziende, in particolare nella formulazione di piani industriali e business plan, necessari alla corretta gestione del rischio di credito. Tutti interventi tesi a consolidare e rafforzare il dialogo banca e impresa.

“Una banca del territorio – sottolinea il presidente di Aib, Marco Bonometti – si è impegnata in maniera importante per dare risposte alle piccole e medie imprese bresciane in tema di credito: 60 milioni già deliberati dal Banco di Brescia e 20 in istruttoria devono esser un invito per tutti gli imprenditori ad investire. Questo risultato è frutto del lavoro scaturito nell’ambito del Tavolo del Credito voluto da Aib. La disponibilità incontrata nel Banco di Brescia è un esempio di come si possa concretamente, e non a parole, fare sistema per sostenere le imprese, operando tutti in un’unica direzione che è quella della crescita. Siamo orgogliosi di aver aperto la strada, ed il recente moltiplicarsi di iniziative simili alla nostra dimostra che stiamo andando nella giusta direzione”.

“Il Banco di Brescia – dice Roberto Tonizzo, direttore generale del Banco di Brescia – è particolarmente soddisfatto di questa proficua iniziativa, ideata per sostenere il tessuto produttivo bresciano, fatto di piccole e medie aziende, nel comune impegno (condiviso con Aib) volto ad innescare fasi di ripresa e di duraturo sviluppo per tutta l’economia provinciale, che implicano processi di innovazione tecnologica e di internazionalizzazione d’impresa. Questi interventi, che proseguiranno nel tempo – conclude Tonizzo – alimenteranno un circolo virtuoso che amplificherà le energie che caratterizzano da sempre la nostra provincia, caparbia, dinamica e caratterizzata da un marcato spirito imprenditoriale”.