SAREZZO – 83 anni alpini, una fiaccolata e spettacolo per ricordare il reduce Francesco Belleri

0

In occasione dell’83° anniversario di fondazione, avvenuta nel 1931, il gruppo degli alpini locale, domenica 7 dicembre organizza alle 19,30 la tradizionale fiaccolata verso il cimitero per ricordare gli alpini “andati avanti”. Inoltre hanno voluto ricordare la figura di Francesco Belleri, reduce della seconda guerra mondiale insignito del distintivo d’onore dei Volontari Patrioti della Libertà, con uno spettacolo teatrale ispirato al suo diario di prigionia che si terrà sempre domenica alle 21 al teatro San Faustino con ingresso gratuito.

Francesco Belleri nasce in Valtrompia nel 1920, aveva vent’anni quando venne chiamato alle armi. Combatté sul fronte Greco-Albanese e poi con il battaglione Vestone sopportò le privazioni della Russia. Infine, cadde prigioniero per mano dei tedeschi e fu deportato in un campo di lavoro dal 1943 al 1945. Nel diario racconta la vita del lager, la liberazione e il ritorno a casa. Belleri chiude i suoi giorni a Gombio nel 1991 all’età di 71 anni. La regia dello spettacolo è di Letiza Barozzi e l’aiuto regia di Morgana Taboni.

Francesco Belleri sarà interpretato da Igor Taboni. La narratrice è Tecla Guastalla, al coro Fabrizio Zanotti, Lorenzo Saputo, Lorenzo Belleri, Igor Tabon, Orsola Mensi, Anna Coccoli, Morgana Taboni, Edda Guastalla e Tecla Guastalla diretti da Edda Guastalla. All’armonica Pierfilippo Bacca, alla fisarmonica Andrea Bettini, per la multivisione Morgana Taboni e Alberto Contessi, i tecnici Cinzia Bassignani, Aristide Salvinelli e Maurizio Taboni il tecnico audio e luci Alessandro Zanetti.