CLUSONE – “Scatti” del ‘900 dalla bottega Cristilli in mostra al Museo Arte Tempo

0

Il Museo Arte Tempo del paese bergamasco accoglie nella sua collezione l’archivio del fotografo Cesare Cristilli, testimone di un secolo di storia della cittadina, con la bottega di famiglia già presente dal 1905. Lo studio fotografico fu aperto dai tre fratelli Giuseppe, Carlo e Teresita Cristilli, ai quali subentrò, nel 1920 dopo l’apprendistato, Cesare, che continuò il mestiere fino al 1994 grazie anche ai suoi figli, Luigi e Vittorio. Per volontà degli eredi Cristilli, il museo ha acquisito una considerevole parte del materiale dello studio, originariamente costituito da lastre e negativi che vanno dal 1895 al 1994. Il fondo costituisce uno spaccato significativo della vita dell’altopiano clusonese del secolo scorso.

Le immagini scattate con talento, nel corso di una vita, testimoniano in particolare la storia della cittadina baradella, con una visione documentaristica arricchita da accenti poetici. Sabato 6 dicembre si inaugura al museo una nuova sala permanente, realizzata con il contributo della Fondazione Cariplo nell’ambito del progetto “Valseriana. Un sistema che fa differenza”. Lo spazio multimediale è dedicato alla proiezione e consultazione delle immagini di questo patrimonio fotografico. A completamento del progetto, dal 6 dicembre al 3 maggio sarà allestita la mostra “La bottega Cristilli. Scatti dal Novecento” relativa alla vita dell’altopiano clusonese dagli anni ’20 agli anni ’70, che valorizza la documentazione donata al museo, sia sotto il profilo storico culturale sia da un punto di vista strettamente artistico.

Le immagini esposte, selezionate tra le migliaia presenti nel ricco archivio, parlano di Cesare Cristilli, del suo mestiere di fotografo e della sua arte. Sono paesaggi di Clusone e dintorni, scorci e particolari del turismo “d’epoque” colti al volo o dopo lunga ricerca, in bicicletta, con la macchina fotografica di legno e il cavalletto. E, ancora, ritratti di personaggi famosi o di gente del popolo: Cristilli amava cogliere la personalità del soggetto e far emergere la sua vera anima. Gruppi d’altri tempi, persone singole e famiglie davanti all’obiettivo, testimoni dell’evoluzione del costume nell’arco di un secolo.

Eventi storici del ‘900 che a Clusone e sulla stampa hanno fatto notizia. E poi la “bottega”, con lo studio del fotografo, il luogo del lavoro, ricostruito con attenzione ai particolari e con l’esposizione degli strumenti originali, proprio per entrare in quella storia, che ora diventa anche nostra. Un percorso affascinante, con una varietà di dettagli inaspettati e di scorci di vita del XX secolo, che narra la storia della cittadina e dei suoi abitanti, in cui anche le generazioni future possano riconoscere le proprie radici culturali. L’inaugurazione sarà alle ore 15,30 nella sala Legrenzi di Palazzo Marinoni Barca.

Eventi collaterali

Workshop fotografico a cura del Circolo Fotografico Foto93
Mercoledì 25 febbraio 2015 dalle 20,30 alle 22,30 in Sala Legrenzi

“Mio nonno Cesare: l’uomo e il fotografo”
I nipoti Cristilli e Mino Scandella raccontano 100 anni di storia.
Venerdì 20 marzo ore 20,30 in Sala Legrenzi

“Divertirsi con un click”
Laboratori creativi per bambini e ragazzi da 5 a 12 anni a cura dei Servizi Educativi del Museo Arte Tempo alle ore 16. Prenotazione obbligatoria allo 0346.22440 o via mail. Domenica 7 dicembre “Il ritratto delle emozioni”. Sabato 27 dicembre 2014 “Che luce, in effetti!” (costo 3 euro per bambino). Lunedì 5 gennaio “Seguendo la stella cometa” (3 euro per bambino). Sabato 14 marzo “La camera oscura” con Circolo Fotografico Foto93. Sabato 4 aprile “Si selfie chi può!”. Sabato 25 aprile “FOTOpassaggi surreali”.

Corso di fotografia per bambini e ragazzi a cura dei Servizi Educativi del Museo nei mesi di aprile e maggio con uscita finale ed esposizione delle fotografie.