BRESCIA – Convenzione tra Viminale e BreBeMi, sulla A35 arriva la Polizia stradale

0

Domani verrà firmata una convenzione tra il dipartimento di pubblica sicurezza del Ministero dell’Interno e Brebemi per la regolamentazione dell’attività di vigilanza e sul nuovo collegamento autostradale Brescia-Milano A35 e sull’Arco Teem. Come per tutta la rete autostradale nazionale, la sottoscrizione rappresenta la pietra miliare del percorso condiviso fra la società concessionaria e la Polizia Stradale, già intrapreso sull’A35 sin dall’entrata in esercizio della nuova infrastruttura lo scorso 23 luglio. A firmare saranno Roberto Sgalla direttore centrale per la Polizia Stradale, Ferroviaria, delle Comunicazioni e per i Reparti Speciali della Polizia di Stato su delega del Capo della Polizia e Francesco Bettoni Presidente della Brebemi.

L’autostrada, che si estende per 62,1 chilometri con quindici svincoli e sei caselli, dispone di una dotazione tecnologica conforme ai più elevati standard di sicurezza europei. Per rendere subito operativi gli obiettivi comuni sanciti nella convenzione, la Brebemi già dal luglio scorso ha fornito alla Stradale cinque auto dotate degli allestimenti funzionali alle esigenze di polizia e per garantire i costanti contatti con il Centro Operativo Autostradale di Milano.

Dall’entrata in esercizio a oggi, la Polizia Stradale ha sempre garantito la propria costante presenza sul tratto autostradale, la rapidità ed efficienza di intervento ai fini della sicurezza e della fluidità del traffico autostradale, il ripristino delle condizioni ottimali di scorrimento, l’assistenza e l’informazione agli utenti.

I reparti territoriali della specialità assicureranno un servizio di vigilanza autostradale, 24 ore su 24, attivando moduli operativi per il controllo mirato del traffico anche con l’ausilio di strumenti e tecnologie sempre più all’avanguardia e garantendo l’attività di prevenzione e contrasto di comportamenti illeciti, penali ed amministrativi, particolarmente lesivi anche del patrimonio infrastrutturale. La presenza delle pattuglie verrà incrementata nei periodi dell’anno maggiormente interessati dai volumi di traffico ed in presenza di condizioni meteorologiche avverse.