SENIGA – Centinaia di pappagalli e altri uccelli in condizioni pietose in casa, denunciato proprietario

0

I carabinieri del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale di Brescia, coordinati dalla Procura di Brescia, hanno denunciato un uomo che aveva e allevava in condizioni pietose 450 uccelli. Si trattano soprattutto di pappagalli di varie specie, canarini e tortore trovate dai militari nel retro della casa nel paese della bassa bresciana.

La perquisizione successiva ha poi permesso di trovare numerose gabbie tenute in condizioni di degrado con diversi uccelli esotici. Le stanze dove sono stati recuperati i volatili erano scarsamente illuminati, mentre i punti di accessi al cibo per ogni gabbia erano insufficienti e spesso sporchi di alghe e muffa.

In più, diversi uccelli, secondo il Corpo Forestale dello Stato, erano tenuti senza il permesso e per molti di loro ci sono anche problemi mentali dovuti alla presenza in quei luoghi angusti. E’ stato sequestrato tutto e il proprietario denunciato per maltrattamento di animali, detenzione incompatibile e reati specifici sul commercio della fauna e della flora a rischio di estinzione. La pena può arrivare fino a un anno e mezzo di carcere e 30 mila euro di multa.