GARDONE – Natale, il comitato “Acqualunga” sta preparando presepe ed eventi fino alla Befana

0

Anche quest’anno, nel giorno dell’Immacolata (8 dicembre) il centro storico gardonese tornerà a prendere i colori natalizi. Ghirlande, rami di pino, addobbi vari, luminarie inizieranno ad annunciare l’arrivo del Santo Natale. E, il tutto, grazie al lavoro e alla partecipazione economica del Comitato “Acqualunga” centro storico, di commercianti e di privati cittadini da tempo impegnati a preparare nuovi addobbi. Successivamente, in via Zanardelli, all’altezza del civico 300 apparirà anche lo striscione che preannuncerà il presepio del Comitato Acqualunga. Anche quest’anno, i cittadini gardonesi e non, potranno quindi ammirare il risultato del lavoro realizzato dal Gruppo Amici del presepio. Un appuntamento atteso a Gardone e non solo. Da ormai 26 anni è diventato questo un appuntamento importante e atteso anche perché ogni anno viene rappresentato qualcosa di nuovo, qualcosa di diverso.

E in questi giorni il Comitato Acqualunga, sotto la regia e con la collaborazione tecnica e manuale di Andrea Avitabile, e quest’anno anche di Amneris Rossini, stanno ultimando il loro lavoro. Un lavoro iniziato ancora in primavera e che ha visto per molte sere i volontari del comitato ritrovarsi fino a tarda ora per far sì che anche quest’anno il risultato potesse essere di gradimento. I visitatori si stupiranno anche quest’anno per il lavoro realizzato. Un presepio che tutti gli anni viene radicalmente cambiato per presentare sempre qualche novità. Un ponte che attraversa due paesaggi completamente diversi, uno immerso nel verde, nelle luci natalizie e l’altro che riporta all’Oriente, condurranno alla natività che anche quest’anno sarà molto particolare. E’ questo il messaggio infatti che il Comitato ha voluto trasmettere quest’anno: “la realizzazione di un ponte tra popoli diversi per arrivare ad un messaggio di pace”.

Anche quest’anno, a fianco del presepio realizzato dal comitato ci saranno opere realizzate dai ragazzi e da privati cittadini amanti ma soprattutto esperti artisti nella realizzazione di diorama. Tutte opere diverse che riescono ad esprimere l’abilità di inserire in un clima natalizio anche se lo spazio a disposizione è limitato. Un discorso a parte meritano i lavori realizzati dai ragazzi del Centro Socio Educativo, Cooperativa l’Aquilone e dai ragazzi del Centro Diurno disabili “V. Lombardi” e cooperativa l’Aquilone. Questi ragazzi, con la collaborazione dei loro insegnanti, da molti anni realizzano questi loro lavori quasi a voler esprimere il desiderio o di far capire che anche loro sono una componente importante della comunità gardonese e il Comitato Acqualunga è felice di camminare a loro fianco e non solo nel periodo natalizio. Visitare il presepio e questi lavori sarà anche l’occasione per fare due passi nel centro storico gardonese e conoscere le realtà commerciali che in esse vi operano. E, quest’anno, per i visitatori, ci sarà una sorpresa.

Grazie all’impegno delle associazioni “Amici della casa di riposo”, “Cooperativa l’Aquilone”, “A.V.A.”, “Gruppo Bonsai” e alla disponibilità dei proprietari dei locali, alcuni negozi sfitti di via Zanardelli torneranno, in occasione del periodo natalizio, a riprendere luce. Una speranza che abitanti e commercianti del centro storico si augurano non sia solo limitata nel tempo. Tornando al lavoro realizzato dal Comitato “Acqualunga” Centro storico, l’inaugurazione sarà domenica 21 dicembre alle ore 15 in via Zanardelli 300. Il nastro sarà tagliato dal sindaco Pierangelo Lancellotti e dal parroco don Francesco Bazzoli. Saranno presenti anche le “Zampogne di Ivo e Stefano” di Zanano. Ma, oltre al presepio, in via Zanardelli 119, nella sede del comitato, verrà inaugurata anche la mostra d’arte “Anime e luoghi del quotidiano” a cura del giovane gardonese Fabio Speltoni.

“… spesso passiamo distratti attraverso una via, che può davvero essere una via qualsiasi, e non ci rendiamo conto che un mondo può svelarsi dietro una parete, uno svincolo, una finestra socchiusa” dice Fabio. “… semplici immagini per raccontare che spesso la desolazione è solo apparente e dentro ai nostri occhi, che è proprio quando regna un vuoto, un silenzio attorno, che tutto si realizza all’interno di un focolare domestico, nella luce di un lampione, nel suono traghettante dell’ acqua che scorre…”. Anche quest’anno il Comitato “Acqualunga” ha programmato per la notte del 24 dicembre lo scambio d’auguri sotto l’albero, un appuntamento che vede radunarsi centinaia di persone nella piazzetta Belleri in via Zanardelli.

Panettone e vin brulè contribuiranno a riscaldare la serata e a festeggiare l’arrivo del Bambinello. Per il 6 gennaio, infine, il Comitato ripropone, in collaborazione con l’A.V.A., il pomeriggio in allegria con l’estrazione dei biglietti vincenti della sottoscrizione a premi e musica e balli in compagnia dell’orchestra Walter Villa. Nonostante i tagli dei contributi all’associazione, anche quest’anno l’operazione Natale sarà per il Comitato il momento di esprimere un gesto di solidarietà concreta e così, una volta chiusi i conteggi, grazie agli utili della sottoscrizione e alle offerte del Presepio, il Comitato elargirà un contributo economico in beneficienza che andrà ad aggiungersi a quelli già devoluti nel corso di questi anni.