BRESCIA – Disservizi con Trenord, peggiore la tratta verso Parma. 30% di sconto sull’abbonamento

0

Su dodici tratte dei treni con i mezzi di Trenord e che hanno avuto forti ritardi o scarsi servizi, quattro toccano anche Brescia. Secondo quanto riporta il Giornale di Brescia, Sono Verona-Brescia-Treviglio-Milano, Lecco-Bergamo-Brescia, Brescia-Cremona e Brescia-Piadena-Parma. E i pendolari che si muovono lungo questi tragitti possono avere subito uno sconto del 30% sull’abbonamento mensile che devono rinnovare o quello annuale, purché non abbiano la tessera “Io Viaggio” che non consente di ottenere alcun rimborso.

Il tratto peggiore è la Brescia-Piadena-Parma che supera di poco il limite minimo di affidabilità al 7% circa. Al contrario la Brescia-Iseo-Edolo dalla città al Sebino e Valcamonica e preda di numerosi passeggeri rispetta i numeri. E’ dal 2003 che l’azienda partecipata da Trenitalia e dalla Regione Lombardia riconosce bonus nel caso di scarsi servizi.

Il contratto di servizio si basa sui punti ai fini del calcolo del rimborso. Ogni tratta che non rispetta la puntualità accumula punti per ogni minuto di ritardo e in base al numero delle corse. Quando il limite viene superato, scatta il “bonus” per i passeggeri. E questa operazione viene fatta ogni mese per assicurare eventuali rimborsi. L’ultima analisi, eseguita a settembre, consente agli attuali pendolari di avere lo sconto sull’abbonamento di dicembre. Per tutte le informazioni e la riduzione del prezzo sul titolo di viaggio si può visitare il sito internet.