BRESCIA – Nuova legge sullo spiedo, Rolfi (Lega): “Colpa di governo anticaccia. Danno enorme a indotto”

0

“Per colpa del Governo la tradizione gastronomica bresciana rischia di perdere un pezzo della sua storia a causa della modifica alla legge sulla caccia, fatta dal Parlamento a settembre, che di fatto ha vietato l’utilizzo degli uccelli selvatici, anche d’importazione, nello spiedo”. Così Fabio Rolfi, consigliere regionale bresciano della Lega Nord, commenta l’entrata in vigore delle modifiche alla legge nazionale sulla caccia.

“Va ribadito chiaramente: è un provvedimento figlio della fobia anti-venatoria del centro sinistra, in particolare di un Pd sempre attento ad accontentare i talebani dell’ambientalismo, e che arrecherà un danno enorme all’indotto dei ristoranti bresciani specializzati nella preparazione di queste pietanze di forte richiamo. Appare chiaro come a questa gente non freghi nulla di calpestare le identità culinarie territoriali, una scelta stupida e arrogante che va assolutamente ripensata.

Vietare una componente fondamentale di un piatto tipico significa snaturare e abbattere il suo intrinseco valore tradizionale. Per queste ragioni sono intenzionato a presentare nei prossimi giorni una mozione in consiglio regionale per difendere questa importante tradizione lombarda e bresciana”.