CONCESIO – Ennio Bresciani miglior attore, la disabilità è un valore in “The prince of chickens”

0

Miglior attore protagonista. E’ il premio che Ennio Bresciani, 52 anni, residente a Concesio e frequentatore della cooperativa sociale per disabili “Il Ponte” di Villa Carcina, ha ricevuto circa un mese fa al “Festival internazionale del Cinema Nuovo” a Gorgonzola, in provincia di Milano, la rassegna, giunta alla nona edizione, presieduta dal regista Pupi Avati e dedicata ai cortometraggi realizzati dalle comunità disabili.

“The prince of chickens”, come riporta Bresciaoggi, è il “corto” che racconta l’esperienza di una persona disabile in un istituto, una storia fatta su misura per Bresciani. In una struttura fatiscente, Ennio ha tanti amici e aiutanti simpatici, ma è molto introverso anche se attento a tutto ciò che gli accade intorno.

L’uomo, pur nella sua timidezza, inizia a raccogliere giornali che parlano del figlio rapito di un famoso imprenditore. Si metterà così a indagare sulla sua scomparsa. La produzione ha coinvolto dodici ragazzi della cooperativa “Il Ponte”, è molto curata in ogni particolare, dalla fotografia alla luce e con un doppiaggio degno del thriller. A sostenere il “corto” sono state la Fondazione Asm di Brescia, la cooperativa “Amici onlus” di Concesio, l’associazione “Amici di Boo” di Villa Carcina e alcune imprese valtrumpline. La presentazione si terrà il 12 dicembre al teatro San Faustino di Sarezzo. Nella foto, tratta dal Giornale di Brescia, l’attore presenta il premio ricevuto