SAREZZO – Sarezzo, conflitti d’interesse in giunta. Prefettura: consiglio comunale ne parla il 17 dicembre

0

Nel consiglio comunale del prossimo mercoledì 17 dicembre si affronterà il tema dei presunti conflitti di interesse nella giunta valtrumplina guidata dal sindaco Diego Toscani. L’ha deciso la Prefettura di Brescia, che dopo aver ricevuto alcuni mesi fa un esposto (leggi il documento) presentato dalle opposizioni in seguito al rifiuto da parte del consiglio di affrontare il tema nella stessa assemblea, ha imposto a piazza Battisti di parlarne. Il documento arrivato al Broletto era stato firmato dal capogruppo del Movimento Cinque Stelle Giovanni Cappello, Sergio Aurora per “Sarezzo bene Comune” e Armando Signorini di “Ponte. Zanano. Sarezzo insieme”.

A giugno, subito dopo le elezioni e con la squadra di governo lanciata da poche settimane, l’ex assessore Rudi Gatta – dimesso pochi giorni fa per i “continui insulti arrivati dalle opposizioni” – e quello esterno in carica Fabio Ferraglio erano finiti nel mirino. Il motivo? Gatta, costruttore edile e proprietario di alcuni cantieri in paese aveva tra le deleghe anche quella alla Polizia locale che, tra le altre cose, deve controllare proprio che le regole vengano rispettate nei cantieri.

Ferraglio, invece, che si occupa di urbanistica ed edilizia privata, caccia e pesca, ambiente ed edilizia pubblica, risulta essere dipendente di una delle società con a capo il primo cittadino. “Negli ultimi cinque mesi ci siamo occupati più volte, soprattutto di Gatta, ma senza perseguitare nessuno. L’abbiamo fatto nelle sedi dedicate per parlare della trasparenza e del possibile conflitto di interessi” dice Aurora, mentre Signorini parla di “contestazioni solo in consiglio e noi facciamo il ruolo da consiglieri, quello di controllare” e Cappello ha sottolineato di “voler cambiare il modo di fare politica”.