VEROLANUOVA – Un dipinto rubato 30 anni fa e libri antichi in Romania. Denunciato 34enne, abitava nella bassa

0

Aveva in casa a Bucarest, in Romania, 23 dipinti e 18 libri antichi e tra quelli c’era anche un “Ecce Homo” del Settecento risultato rubato nel 1978 dalla Chiesa dei Santi Nazario e Celso di Formigara, in provincia di Cremona. L’hanno scoperto i carabinieri del Nucleo per la Tutela del Patrimonio culturale di Monza che hanno denunciato un 34enne per esportazione illecita di beni culturali.

L’uomo, che ha vissuto per diversi anni a Verolanuova, nella bassa bresciana, si era trasferito due anni fa in Romania per cercare di vendere a qualche antiquario del posto le opere d’arte, compresi i libri la cui provenienza è sconosciuta. L’operazione ha dato esito positivo dopo il confronto fatto tra le immagini dei beni sequestrati nel paese dell’est e quelle nell’archivio dei beni culturali rubati e a disposizione dei carabinieri.

E il dipinto “Ecce Homo” risultava rubato persino dal 26 settembre 1978. Le indagini sono state condotte dalla Procura di Brescia e hanno consentito di restituire l’opera alla chiesa, mentre il resto è stato dato alla Soprintendenza per i Beni Storico Artistici ed Etnoantropologici di Mantova. Nella foto, tratta da Cremona Oggi, il dipinto trovato dai carabinieri