PISOGNE – Ubriaco investì Damiano sabato notte, arresti domiciliari. Aveva patente da poco per alcol

0

Arresti domiciliari. E’ quanto ha disposto il giudice per il 37enne che la notte di sabato scorso investì uccidendolo Damiano Pedri di Gratacasolo, a Pisogne, in Valcamonica. L’uomo era stato arrestato subito dopo l’incidente perché ubriaco e con un tasso di alcol nel sangue fino a cinque volte oltre il limite consentito.

Per lui è scattata l’accusa di omicidio colposo e, secondo quanto riportano i giornali locali, era già stato fermato in passato per lo stesso problema, l’alcol alla guida. La patente gli era stata restituita solo il 3 novembre, poco più di due settimane fa. Per quanto riguarda la vittima, invece, i funerali di Damiano Pedri saranno celebrati venerdì 21 novembre alle ore 15.