MILANO – Sicurezza alimentare, Mantovani: “Cibo sicuro e trasparenza nei flussi economici della PA”

0

“Cibo sì, ma assolutamente sicuro”. “Trasparenza, controllo e verifica dei flussi economici gestiti dalla pubblica amministrazione”. Queste le due espressioni con le quali il vice presidente e assessore alla Salute della Regione Lombardia Mario Mantovani ha sintetizzato la conclusione dei suoi due diversi interventi tenuti, rispettivamente, nell’auditorium Testori di Palazzo Lombardia e al convegno della PKMG nella sala convegni dell’hotel Michelangelo di Milano.”Garantire la sicurezza alimentare e valorizzare le produzioni: nuove strategie di contenimento dei patogeni negli alimenti” è stato il primo argomento affrontato dall’assessore.

Il vice presidente ha ringraziato gli oltre 700 veterinari lombardi per il lavoro di controllo che costantemente svolgono, a livello aziendale, per la sicurezza alimentare del prodotto lombardo. “Un argomento – ha detto Mantovani – che riveste particolare attenzione e incontra l’interesse di tutti a maggior ragione in occasione di Expo. Con il tema ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita’ si intende infatti anche rispondere ai problemi inerenti all’alimentazione in un’ottica di sviluppo sostenibile in termini di food safety cioè di sicurezza alimentare, cibo e acqua salubri e sicuri, e di food security, il che si traduce in cibo e acqua sufficienti e facilmente accessibili per tutte le popolazioni del pianeta”. La sicurezza alimentare legata all’importanza di una sana alimentazione sono le premesse di una buona condizione di salute, ha ricordato l’assessore, senza dimenticare di sottolineare che una corretta dieta alimentare fin dall’infanzia è determinante per prevenire l’insorgenza di numerose malattie in età matura. Patologie che, in Lombardia, si registrano in misura significativa soprattutto tra i malati cronici.

“Sono convinto che il Giappone e l’Italia abbiano delle responsabilità sul piano mondiale: per la loro storia e per le loro tradizioni alimentari, che hanno ricevuto persino il riconoscimento dell’Unesco – ha evidenziato Mantovani.- Per questo ho esteso la mia proposta, per quanto riguarda il tema della sostenibilità alimentare, ai rappresentanti del Governo Giapponese in occasione dei recenti incontri avuti sul tema della sicurezza alimentare e di Expo. Lo dico anche come assessore alla Salute di 10 milioni di lombardi – ha affermato il vice presidente – perché una corretta alimentazione è un principio base fondamentale per costruire una vita migliore sul piano della salute”. L’assessore, sempre stamattina ha raggiunto la sala convegni in cui erano riuniti manager ed esperti della PKMG che, tra gli altri, affrontavano il tema della “Qualità e trasparenza della comunicazione economico-finanziaria a livello di amministrazioni centrali e locali”.

L’assessore ha, quindi, ricordato che la Lombardia è all’avanguardia anche su questo fronte. “I bilanci della nostra Regione sono in ordine e lo confermano anche le verifiche della Corte dei Conti – ha detto.- Non dimentichiamoci, mentre il Governo ipotizza tagli lineari e tarda a far applicare gli accordi raggiunti in merito ai costi standard, che ci sono altre Regioni che presentano bilanci con buchi preoccupanti. E’ giusto che il Governo tagli, ma dove ci sono gli sprechi”. Poi l’assessore ha parlato dell’iniziativa avviata proprio ieri dall’Ospedale Maggiore di Crema (azienda pilota) in merito alla fatturazione elettronica. “Già da ieri – ha detto Mantovani – si ricevono, registrano e pagano in 15, 30 o massimo 60 giorni le fatture dei fornitori. Abbiamo iniziato sperimentalmente con Crema e altre 5 aziende ospedaliere lombarde. Nel febbraio del prossimo anno, con largo anticipo rispetto alle indicazioni di legge, tutte le aziende ospedaliere e aziende sanitarie della Lombardia opereranno con il nuovo sistema telematico, che garantisce efficienza amministrativa, assoluto controllo della spesa e la massima trasparenza”.