MILANO – Progetto Professionalità per i giovani lombardi, ultimi giorni per iscriversi

0

Aggiornamento 11-11 ore 17 Scatta venerdì 14 novembre alle ore 13 la scadenza entro la quale iscriversi alla 16a edizione del bando Progetto Professionalità “Ivano Becchi”, attivo dal 16 giugno scorso. Per candidarsi bisogna inserire la propria domanda online sul sito della Fondazione Banca del Monte di Lombardia nella sezione “Progetto Professionalità”.

(4-9 ore 10,57) E’ tempo di candidarsi al successo per i giovani lombardi determinati e desiderosi di incamminarsi verso un futuro professionale migliore. Le iscrizioni al bando “Progetto Professionalità Ivano Becchi”, iniziativa annuale promossa dalla Fondazione Banca del Monte di Lombardia che finanzia opportunità di formazione personalizzate, proseguiranno fino al 14 novembre. Per partecipare è sufficiente compilare la domanda online sul sito della Fondazione.

Per candidarsi occorre avere un’età compresa tra i 18 e i 36 anni (all’atto della domanda), abitare o lavorare in Lombardia da almeno due anni, essere già inseriti nel mondo del lavoro o della ricerca, anche se non si ha una laurea. I vincitori potranno seguire percorsi pratici e lavorativi su misura, totalmente finanziati e gratuiti, all’interno di imprese, associazioni, istituti universitari o di ricerca, scuole e pubbliche amministrazioni, centri di eccellenza in Italia (fuori dal territorio lombardo) o all’estero per una durata massima di sei mesi.

Ad aggiudicarsi il finanziamento saranno i 25 concorrenti che avranno presentato i progetti ritenuti più concreti, innovativi e attuabili dal Comitato di Gestione della Fondazione presieduto da Giorgio Goggi. È possibile proporre percorsi di formazione in qualsiasi ambito lavorativo: a fare la differenza sarà la capacità del candidato di formulare il proprio itinerario professionale con originalità, coerenza e credibilità, a partire da una solida preparazione di base. Gli interessati potranno avere informazioni sul bando e sulle esperienze dei partecipanti delle scorse edizioni consultando il sito della Fondazione, su Facebook e Twitter.

BANDO DEL PROGETTO