FRANCIACORTA – Indagine del Consorzio di Tutela, ottima reputazione per Il Franciacorta

0

“Il Franciacorta è un vino di grande reputazione, mentre la Franciacorta è un territorio che deve ricostruire la propria reputazione e deve farlo con azioni mirate, perché le potenzialità dell’area sono molto elevate”. Con queste parole  l’assessore all’Agricoltura della Lombardia Gianni Fava ha commentato il risultato dell’indagine demoscopica che il Consorzio di tutela del Franciacorta ha commissionato ad AstraRicerche, un’indagine sui vini del Franciacorta. I risultati sono stati presentati ad Adro nella sede dell’azienda vitivinicola Contadi Castaldi.
La qualità del vino è indiscutibile, occorre però puntare sull’immagine del territorio e valorizzarlo: “La Regione Lombardia ha voluto sostenere fin qui le esigenze di un’area fortemente vocata alla viticoltura, ha detto l’assessore,  e continuerà a riconoscere gli sforzi di un comparto economico di grande valore e che produce un’elevata qualità, come abbiamo visto ampiamente riconosciuta dai consumatori”.
Tra i dati emersi dall’indagine, il 95% degli intervistati conosce il Franciacorta, contro l’88,7% dell’Asti, l’85,7% dello Champagne o il 69,8% del Prosecco. Tra coloro i quali hanno dichiarato di conoscere le bollicine bresciane, c’è un 73% di consumatori regolari o saltuari.
L’obiettivo principale è di “fare in modo che, col tempo, arrivino a equivalersi i due valori: la grande reputazione del vino e del territorio, perché uno non può prescindere dall’altro. Non possiamo non riflettere sul fatto che la
grande vocazione vinicola della Franciacorta è stata la leva per ottenere un grande prodotto. Bisogna fare in modo che anche i 19 Comuni del Consorzio di tutela ne traggano un beneficio”.