REMEDELLO – Tentato omicidio in via Stazione, fermato un bresciano. E’ stato portato in carcere

0

E’ un bresciano il tentato omicida che a Remedello, nella notte tra sabato e domenica scorsi, ha accoltellato con dieci colpi al collo, al torace e su un fianco Mohammed Limira, il 28enne marocchino rimasto ferito gravemente e poi portato con urgenza all’ospedale di Desenzano del Garda dove, grazie a un intervento chirurgico subito nelle ore successive, non sarebbe in pericolo di vita.

I carabinieri di Brescia che hanno fermato l’attentatore, stamattina hanno spiegato l’operazione che li ha portati a identificare l’italiano. Secondo la ricostruzione dei fatti fornita dalle stesse forze dell’ordine, i due si erano accordati per trovarsi in viale della Stazione, nel paese della bassa bresciana. Non si conosce il motivo per cui si fossero incontrati, forse per un regolamento di conti legato alla droga.

Comunque, il bresciano, dopo aver discusso con il marocchino, ha tirato fuori un coltello e l’ha colpito più volte. E secondo i carabinieri, ha anche preso l’auto del ferito con cui era arrivato sul posto per investire il malcapitato, ma senza riuscirci. Poi è scappato. Tramite gli identikit l’uomo è stato fermato, ma non è in arresto. E’ stato condotto in carcere.