SIRMIONE – Sabato a palazzo: XII rassegna teatrale

0

“E’ un grande piacere invitarvi a palazzo per una serata in buona compagnia, anzi ottima perché sono 8 le compagnie di ogni parte d’Italia che sono state scelte per questo festival. La selezione quest’anno ha privilegiato le compagnie più innovative per farvi scoprire aspetti sempre nuovi del teatro e della sua magia. Ogni serata avrà il suo fascino particolare, come ogni angolo della nostra città compone l’insieme della sua bellezza e nella serata di gala finale potrete premiare con il vostro voto lo spettacolo che più vi è piaciuto. L’obiettivo del teatro è di emozionare, e far riflettere, di stupire e divertire, il nostro obiettivo, più modestamente, è di offrirvi una valida ragione per uscire di casa, e passare una piacevole serata ma soprattutto per farvi gustare il vero grande spettacolo, quello della nostra città”.

E’ questo l’invito che leggiamo sul sito del Comune di Sirmione circa la promozione della rassegna teatrale “Sabato a palazzo”.

La manifestazione, giunta alla sua XII edizione, aprirà il sipario di Palazzo dei congressi a partire da sabato 22 novembre 2014.

Ve lo abbiamo segnalato con largo anticipo perché possiate affrettarvi, qualora foste interessati a non perdere nemmeno una serata, ad acquistare l’abbonamento.

Questo sarà disponibile dal 10 novembre, al costo di 35 euro all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (piazza Virgilio, 52- tel. 030 9909184). I biglietti dei singoli spettacoli, che avranno inizio alle 21, saranno disponibili e in vendita la sera stessa della rappresentazione presso il Palazzo dei Congressi, al costo di 5 euro.

Ricordiamo che il trasporto pubblico con partenza da Rovizza ore 20.30 e ritorno al termine dello spettacolo è gratuito e vi proponiamo, di seguito, non solo la locandina per una più agile consultazione, ma anche le informazioni dettagliate sugli spettacoli.

Sabato 22 novembre 2014
Corte dei Folli (Fossano, CN)
PICCOLI CRIMINI CONIUGALI
di Eric-Emmanuel Schmitt- traduzione Sergio Fantoni
Un piccolo incidente domestico in cui lui, Gilles, perde completamente la memoria, diventa la causa scatenante di un sottile e distruttivo gioco al massacro. Amarissima constatazione: “Quando vediamo un uomo e una donna davanti al sindaco o al prete, domandiamoci chi dei due sarà per primo l’assassino”.

Sabato 6 dicembre 2014
Prototeatro (Montagnana, PD)
SINOPIE
di Piero Dal Prà
Si potrebbe definire “Un inno all’amore” ma potrebbe essere anche di più perché i campi di interesse messi in discussione nell’incantato “diradar di nubi di struggenti malinconie, di prepotenti passioni e di “nascoste malignità” riconducono alla delicata storia d’amore di Anna e Paolo… Il tutto raccontato con luci e musiche struggentemente avvolgenti.

sabato 13 dicembre 2014
GAD (Trento)
L’ANATRA ALL’ARANCIA
di Mare Gilbert Sauvajon- traduzione Francesco Orsini
LUI: simpatico mascalzone, quarantacinquenne, sceneggiatore TV di successo…
LEI: Dedita alla casa e alla cura dei bambini, annoiata… anzi… arrabbiata!
L’ALTRO: Serio, distinto e per giunta nobile, proprio l’esatto opposto di LUI.
L’ALTRA: La segretaria, bella, giovane e sexy.
Costretti dal caso a trascorrere insieme un Weekend alla presenza di una GOVERNANTE impicciona!

Sabato 10 gennaio 2015
Eclissi (Salerno)
Il NODO DELLA PERPENDICOLARE
di Claudio Grattacaso
Tutta colpa dell’Oroscopo! L’Architetto Fred e la moglie Ada, vedono la loro esistenza invasa da contrattempi, disavventure, imprevedibili contrarietà, il tutto condito da una tempestosa e tardiva crisi coniugale dei suoceri, dalla presenza di una svampita segretaria, e dai consigli dell’amico Walter che producono effetti letali. Esilarante Situation Comedy da non perdere.

Sabato 24 gennaio 2015
Il Satiro (Paese, TV)
MATO DE GUERA
di Gian Domenico Mazzocato
Ugo è sempre dentro e fuori dal manicomio, le sue case sono la Piazza e la cella. Nel ’15-18 ha vinto la guerra e ha perso tutto il resto: la famiglia, gli amici, l’onore e il suo essere. Ormai privo di identità, nell’anno 1935, non sopporta la serpeggiante retorica della guerra, la costruzione degli ossari non tanto per seppellire i morti, ma per preparare un’altra guerra…

Sabato 7 febbraio 2015
Al Castello (Foligno, PG)
NIENTE DA DICHIARARE?
di M. Hennequin e P. Veber- traduzione Sandra Bajini
Si mette in scena una società frivola ed esteriore, una visione libertina della realtà dove l’amore si trasforma in intrigo amoroso, il corteggiamento in contrattazione, il sentimento in passione: un labirinto, un vaudeville dove l’inverosimile è reso vero e l’assurdo sensato.

Sabato 21 febbraio 2015
Ronzinante (Merate, LC)
ASPETTANDO GODOT
di Samuel Beckett- traduzione Carlo Fruttero
Due vagabondi attendono un misterioso personaggio che non arriverà mai e che non si sa neppure chi sia (forse Dio? o forse la sua negazione). Siamo di fronte all’amara denuncia della fine di ogni senso socialmente condiviso. Resta solo la ricerca di un significato di cui si sente il bisogno, ma che resta irraggiungibile… Chi è Godot?

Sabato 7 marzo 2015
SERATA DI GALA CON PREMIAZIONI
La Betulla (Brescia)
IL VISITATORE
di Eric-Emmanuel Schmitt- traduzione Enzo Siciliano
Vienna, Aprile 1938- Le SS invadono l’Austria. La sera del22 Aprile la Gestapo arresta la figlia del Dottor Sigmund Freud. Il Vecchio scienziato, ormai molto ammalato, riceve la visita di uno strano personaggio che afferma di essere Dio …
FREUD: Lo sa Dio che il male corre per le strade, con stivali di cuoio, speroni di ferro, a Berlino, a Vienna, e presto per tutta l’Europa?
VISITATORE: “lo ho rinunciato alla mia onnipotenza quando ho creato l’uomo libero…”.

27 sirmione