MONTICHIARI – Discarica Gedit Montichiari, pm chiede processo per ex sindaco Zanola e altre due persone

0

La Procura della Repubblica di Brescia ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex sindaco di Montichiari Elena Zanola, un agente della Polizia locale e un altro imputato. Le accuse sono di violenza privata e abuso d’ufficio sulla vicenda della discarica Gedit della città monteclarense. Il pubblico ministero Michele Stagno, come riporta Bresciaoggi, accusa l’ex primo cittadino di aver costretto la società Gedit, a capo della discarica da 944 mila metri cubi, di riconoscere al Comune 9 euro per ogni tonnellata smaltita in discarica o, in caso contrario, l’avrebbe indotta a chiudere o venderla a soggetti “amici” dell’amministrazione.

Il contributo da dare al Comune sarebbe servito come “compensazione ambientale” nell’ambito di una convenzione. Ma la Procura parla di una quota “sproporzionata” rispetto al tipo di discarica e alle altre cave e senza che fossero indicati i vincoli di destinazione. E non è finita qui. Nel momento in cui la società ha rifiutato di firmare la convenzione, secondo il pm l’ex sindaco Zanola avrebbe condizionato i cittadini sugli odori arrivati dalla discarica e inviato dei moduli già compilati e da far firmare che addebitavano alla stessa società la causa degli effetti sulla salute. Il giudice per le udienze preliminari deciderà il 30 gennaio 2015 se rinviare a giudizio le tre persone.