GAMBARA – Omicidio Marilia Rodrigues, Grigoletto era incapace di intendere e volere?

0

Claudio Grigoletto, autore dell’omicidio della 29enne brasiliana Marilia Rodrigues Silva Martins il 29 agosto dell’anno scorso a Gambara, nella bassa bresciana, non sarebbe stato in grado di intendere e volere al momento del fatto. Questa è la posizione dell’avvocato dell’imprenditore condannato in primo grado all’ergastolo.

Tanto che, a quanto risulta a Bresciaoggi, è stato depositato il ricorso in appello in cui il legale chiede una perizia psichiatrica per il suo assistito. Grigoletto, amante e datore di lavoro della giovane brasiliana dalla quale aspettava un figlio, secondo l’accusa che l’ha condannato, avrebbe anche premeditato il delitto.

Tutte circostanze non vere, secondo il legale Luca Ricci che parla di molte cose diverse capitate quel giorno rispetto a quanto ha deciso il giudice ed emerso nelle varie ricostruzioni. L’udienza alla Corte d’Appello non è stata ancora definita e in quell’occasione il giudice dovrà valutare il ricorso sulla perizia e se Grigoletto fosse veramente incapace di intendere e volere quel 29 agosto del 2013 quando soffocò mortalmente la ragazza con cui aveva una storia.

E per l’autore dell’omicidio potrebbe aprirsi un altro processo per calunnie dopo che il pm ha parlato di “indagini depistate” da parte dell’imprenditore quando disse che il bambino in grembo alla ragazza sarebbe stato frutto di una relazione con l’amico e non suo.