REZZATO – Disegni dei bambini in mostra alla fondazione PinAc. Sarà aperta fino al 31 luglio

0

“Intorno alla mensa. Persone, cibi, tavole e feste negli sguardi infantili della PInAC”, mostra che si aprirà sabato 25 ottobre alle ore 18 alla Fondazione PInAC di Rezzato è l’evento che dà il via alla terza e ultima annualità del progetto “Metissakana”. Il meticciato come territorio dell’arte e dell’incontro tra le diverse culture. La mostra, visitabile fino al 31 luglio 2015, propone 53 elaborati infantili tra cui alcuni disegni provenienti dal Benin e dallo Yemen acquisiti recentemente grazie alla collaborazione di Micaela Pasini di Unicef per lo Yemen e un gruppo di volontari in visita a don Mario Neva, missionario in Benin.

Il progetto “Metissakana”, con cui Fondazione PInAC si propone di promuovere l’espressività infantile e la conoscenza e il rispetto tra i popoli e le culture del mondo, durante questa edizione si soffermerà sulle relazioni che si creano attorno al cibo e ai momenti di condivisione di esso. Oltre alla mostra, “Metissakana” quest’anno ha in programma la pubblicazione degli esiti della ricerca condotta dall’Università di Bergamo nelle precedenti annualità, l’implementazione online della versione multilingue del sito istituzionale e del PInAC Virtual Tour. Il progetto prevede inoltre 16 laboratori artistico espressivi per le scuole, un calendario di appuntamenti nel fine settimana per le famiglie e atelier per studenti universitari, le donne immigrate dell’Associazione Nonsolonoi, i bambini del Centro di Aggregazione Giovanile di Rezzato.

Nel mese di maggio e giugno si terranno infine gli incontri aperti ai genitori e alla cittadinanza per presentare e condividere gli esiti dei percorsi laboratoriali. Le proposte didattiche e laboratoriali per le scuole verranno presentate ad insegnanti ed educatori giovedì 30 ottobre alle ore 17 alla sede di PinAC. Al termine dell’incontro sarà possibile partecipare alla visita guidata della mostra. E’ meglio prenotare inviando una mail.

L’inaugurazione della mostra sarà accompagnata da un buffet etnico a cura delle donne dell’Associazione Nonsolonoi di Rezzato, dal lugana prodotto lungo la sponda bresciana del lago di Garda e offerto dalla famiglia Olivini e dalle note di violoncello e sax del duo “Eva shoo project” di Eva Feudo Shoo e Dario Bersanini. “Metissakana” si realizza sotto l’alto patronato della Regione Lombardia e in collaborazione con la Direzione generale per lo studente, l’integrazione, la partecipazione, la comunicazione del Miur. Il progetto è co-finanziato da Fondazione Cariplo si realizza con il sostegno del Comune di Rezzato, Fondazione Asm e dall’azienda Detas D-leds.