PASSIRANO – Oltre al danno la beffa: rubano in un ristorante, cenano e lasciano un biglietto

0

L’ondata di furti non accenna a diminuire, tante le modalità con cui i ladri entrano nelle abitazioni e nelle strutture delle attività commerciali. Ogni volta oltre alle refurtive i malviventi che si portano via,  lasciano sulle spalle dei proprietari danni ingenti da pagare.
Vetrine sfondate con le automobili per rubare il contenuto delle Slot Machine, distributori automatici nelle stazioni di servizio fatti esplodere, ladri acrobati che scalano le abitazioni per derubare al secondo piano mentre i proprietari cenano ignari al piano sottostante.
Funzionari pubblici e soprattutto gli abitanti sono esausti e non possono più  sopportare questi furti.
Il sindaco di Cazzago, Antonio Mossini,  in seguito all’ultimo tentativo di furto avvenuto presso il distributore di benzina nei giorni scorsi, nel quale i ladri hanno fatto esplodere il distributore automatico per prelevare le banconote custodite all’interno ha detto: “Siamo già in un periodo di grande crisi e l’aumento di questi episodi non fa altro che acuire il disagio. Speriamo si possano trovare delle soluzioni efficaci per fermare questa preoccupante escalation”.
I malviventi non si accontentano delle refurtive e dei danni arrecati, si fanno pure beffa delle sfortunate vittime dei furti.
L’ultimo episodio è avvenuto nella notte tra lunedì e martedì, presso il ristorante di Passirano “La Romantica”, dopo aver sfondato una porta per entrare, i ladri hanno rubato bottiglie di vino, attrezzature dalla cucina per un valore di migliaia di euro, non contenti si sono fermati per uno “spuntino” notturno, lasciando la tavola imbandita e donando ai proprietari uno loro “spiritoso” pensiero: “Grazie di tutto. Passiamo domani a pagare”.