MILANO – Il Mibac lancia il comitato per il turismo in Italia. C’è anche l’assessore lombardo Parolini

0

“Sono contento che la Regione Lombardia sia presente in un organo che nasce con l’obiettivo di superare uno dei limiti storici del nostro turismo nazionale, ossia l’incapacità di fare sistema tra i diversi soggetti attivi. Molte regioni si sono dimostrate più efficienti dello Stato nella gestione del turismo. Per questo è bene che si mettano insieme capacità ed esperienza: oggi, di fronte ad un mercato così grande e concorrenziale, è l’unico modo per vincere la sfida e ridare all’Italia il posto che le compete nel panorama turistico mondiale”.

È il commento dell’assessore regionale al Commercio e Turismo Mauro Parolini dopo essere stato nominato membro del comitato permanente di promozione del Turismo in Italia da parte della Conferenza Stato-Regioni, istituito dal Ministero dei beni e attività culturali e del turismo. Tra i vari compiti del comitato, anche quello di predisporre un piano strategico di sviluppo del turismo in Italia, oltre alla stipula di accordi di programma con le Regioni e al sostegno alle imprese turistiche per riqualificare l’offerta nazionale.

Il comitato, composto da rappresentanti dei Ministeri, delle Regioni e dei Comuni, ha il compito di promuovere un’azione coordinata dei diversi soggetti che operano nel settore del turismo con la relativa politica e programmazione nazionale. “Lavorerò perché il comitato produca un effettivo salto di qualità nell’infrastrutturazione turistica del nostro Paese e nella sua promozione in tutto il mondo” ha concluso Parolini.

COMITATO DEL TURISMO: COS’E’ E COME FUNZIONA