Il Patarò perde il derby casalingo contro Rugby Brescia

0

Cade per la terza volta consecutiva, la seconda davanti al proprio pubblico (ieri numerosissimo), il Patarò Lumezzane. Quella di ieri è forse la sconfitta più difficile da digerire per il Quindici di coach Gosling che ha ceduto la scena, gli applausi e i quattro punti della vittoria agli “affamati” cugini dello Junior rugby Brescia.  Un derby delicato e teso che i cittadini hanno saputo vincere giocando con volontà e determinazione e rispettando le consegne dettate alla vigilia da coach Marco Pisati. I valgobbini hanno faticato, invece, a prendere confidenza con gli impatti  e il ritmo della nuova categoria, mancando di lucidità e concretezza nei momenti cruciali e, per la prima volta dall’inizio della stagione, non sono nemmeno riusciti ad imporsi in mischia chiusa.  Il punto di bonus incamerato in extremis, grazie alla punizione realizzata da Locatelli allo scadere, non consola  certamente i padroni di casa, ma quantomeno permette di aggiungere un’altra lunghezza ad un classifica ancora scarna, a maggior ragione se l’obiettivo rimane chiudere la prima parte della stagione tra le prime tre forze del girone 2.

rugby_lumezzane_logo” Avete visto la festa che hanno fatto i giocatori del Brescia? Sembrava che avessero vinto un Mondiale – con queste parole coach Gosling comincia l’analisi della partita – Hanno fame di vittorie e lo hanno dimostrato. I miei ragazzi devono cambiare mentalità. In questa categoria nulla viene concesso, bisogna essere concreti ed aggressivi. Oggi (ieri ndr) abbiamo perso la collisione nell’uno contro uno, faticato troppo nei raggruppamenti e sofferto parecchio in mischia chiusa, oltre a sbagliare alcune scelte”.

Nonostante l’ottimo avvio, al 10′ la meta di Piciaccia trasformata da Locatelli porta i padroni di casa avanti per 7-0 nel punteggio, il Lumezzane subisce il gioco e la pressione dei cittadini e, a 4 quattro minuti dalla fine del primo tempo è già obbligato a rincorrere. Al 28′, la meta siglata da Volpari (trasformata da Cenerini) in superiorità numerica (al 21′ l’ala rossoblu Raza deve abbandonare temporaneamente il campo) sancisce il pareggio degli ospiti, Locatelli allunga ancora dalla piazzola, ma il sorpasso è solo momentaneo. La fortunosa meta firmata dal numero 8 Jacotti prima della pausa – nata da un pallone non controllato in un raggruppamento a terra dai valgobbini –  poco prima della pausa condanna i padroni di casa ad un secondo tempo in salita. La seconda frazione di gioco, cominciata in 14 dai valgobbini a causa dell’espulsione di Tamburri, comincia con un errore di Locatelli dalla piazzola. Cenerini, invece, non sbaglia e seppur in inferiorità numerica è ancora il Brescia a graffiare con Mambretti che, al 17′, schiaccia in mezzo alle acca. Un calcio di Locatelli e la segnatura di Zoli, sempre a chiusura di una maul da touche, ridanno speranza al Lumezzane, riportandolo a 4 lunghezze dal collettivo ospite. Ma i cittadini non concedo più nulla e puniscono i valgobbini dalla piazzola con Cenerini che trova i pali anche dalla metà campo. Il calcio piazzato di Locatelli al ’40 chiude il match e vale il punto da aggiungere ai due guadagnati con Colorno in graduatoria. Al triplice fischio i biancoazzurri festeggiano, mentre i padroni di casa mandano giù il terzo boccone amaro della stagione. Domenica prossima c’è la sfida, in trasferta, con l’altra neopromossa: l’ Asr Milano. Da sfatare c’è il tabù del Giuriati, campo sul quale Gaston Cuello e compagni hanno incassato le uniche due sconfitte della passata stagione. Un match da preparare con attenzione, come sottolinea Antonio Cairo uno dei 9 giocatori  che ieri  hanno giocato contro la propria ex squadra.

” Abbiamo peccato  di presunzione scegliendo di giocare alcuni calci di punizione al posto che piazzarli e adagiandoci dopo avere segnato la prima meta.  Ma, non siamo inferiori a nessuno e questa squadra ha un gran potenziale, anche se i risultati ottenuti finora non lo hanno evidenziato. Questa settimana è decisiva, dobbiamo lavorare sodo per riscattarci nella trasferta a Milano della prossima domenica.”

Tabellino

PATARO’ LUMEZZANE  21- 28  JUNIOR RUGBY BRESCIA (1-4)

PATARO’ LUMEZZANE: Tamburri (35′ st Savardi); Raza (23′ st Apostoli), Scaramella, Zaffino, Cudicio (13′ st Gabba), Locatelli, Cittadini; Cuello, Bellandi (23′ pt Ghizzardi), Rizzotto; Nicol (1′ st Montini), Scotuzzi; Piciaccia (6′ st Magli), Cairo (6′ st Zoli), Aluigi. A disposizione: Vitrani. Allenatore: Gosling

JUNIOR RUGBY BRESCIA: Cavalleri; Cenerini, Mambretti, L. Secchi Villa, G. Secchi Villa, Squizzato, Festa (7′ st Faggiano); Jacotti, Ferrari, Tilola (20′ pt Volpari); Pola (31′ st Franzoni), Reboldi ( 3′ st Romano); Trevisani, Azzini, Cherubini (30′ st Saviello). A disposizione: Baruffi, Pagano. Allenatore: Pisati

Arbitro: Castagnoli

Marcatori: Pt: 10′ m Piciaccia tr. Locatelli; 28′ m Volpari tr. Cenerini, 29′ c.p. Locatelli, 36′ m Jacotti;  St: 6′ c.p. Cenerini, 17′ m Mambretti tr. Cenerini, 21′ c.p. Locatelli, 28′ m Zoli, 34′ c.p. Cenerini, 39′ c.p. Cenerini, 40′ c.p. Locatelli.

Note: Fine pt: 10 -12 spettatori: 400, Cartellini gialli: 21′ pt Raza, 40′ pt Tamburri; 13′ st Trevisani, 22′  st Volpari; Man of the match: Jacotti