FRANCIACORTA – Una nuova orchestra in Franciacorta: i musicisti sono under 18

0

L’Orchestra delle Bollicine dell’Accademia Musical-mente sta per trovare tutte le sue componenti strumentali. Partita con l’appoggio dei comuni dove l’Accademia storicamente ha sede (Gussago, dove si sono svolte le masterclass per l’Orchestra con il Maestro Alessandro Cadario, Monticelli Brusati, Paderno Franciacorta e Brescia con due sedi) il progetto può contare sui finanziamenti della Fondazione Comunità Bresciana e della Regione Lombardia. Entrambe hanno valutato e deciso di approvare l’iniziativa, per la sua indiscussa valenza civica e pedagogica, oltre che di notevole promozione del territorio bresciano come impulso verso una cultura musicale di valore.
Il progetto prevede appunto la creazione di un’orchestra sinfonica aperta alla partecipazione dei giovani musicisti bresciani e franciacortini under 18 che suonino uno strumento orchestrale.
I posti disponibili sono molti, gli iscritti al bando circa una ventina: quattro dal Conservatorio di Brescia, due dal liceo musicale di Brescia, i restanti ragazzi dalle molteplici realtà di tutta la provincia.
Le audizioni per l’ammissione dei giovani musicisti esterni si sono tenute il giorno martedì 14 ottobre alle ore 18,00 presso la Scuola Media Statale” A. Venturelli”, sede di Gussago , alla presenza del maestro Daniele Parziani che ha verificato i livelli dei brani presentati.
Ogni partecipante è stato sottoposto ad una audizione di prova in orchestra, ovvero è stata data ai candidati una partitura di tre brani musicali, a loro sconosciuti, “da leggere a prima vista”, poi hanno suonato, sollecitati e guidati da un paziente ed ispirato Parziani, insieme all’Orchestra di Musical-Mente che ha in precedenza scelto e preparato i brani.
Dopo l’esibizione è stato consegnato un giudizio di “idoneità” come componente della neonata Orchestra, ai seguenti candidati:

per il pianoforte: Fazio Francesca e Lancini Federico;

per il clarinetto: Canori Alessandro e Recenti Federico-Dante

per il fagotto: Stabile Giorgio

per il flauto traverso : Ferrari Gaia e Martinelli Gaia

per il violino : Premi Chiara

per la viola: Benassa Viola e Musatti Anna

per il contrabbasso: Spagnoli Federico

per l’arpa: Faustini Sara

per le percussioni: Marcolini Ettore

La commissione esaminatrice era composta dal direttore artistico Paola Ceretta, dal Maestro Parziani, dal rappresentante di “Sconfinarte” Paola Boschi, dalla direttrice dell’Accademia “Pietta” di Passirano Daniela Cappelletti e dalla commissione tecnica formata dai docenti di Musical-Mente.
La Direttrice dell’Accademia, Paola Ceretta, durante la conferenza stampa che ha preceduto l’audizione, ha sottolineato i criteri con cui si sono valutate le abilità tecniche dei ragazzi, ma anche la loro capacità di cooperare con gli altri e la serietà di intenti che un’esperienza orchestrale presuppongono.
Erano presenti anche Marcello Bergoli, assessore alla cultura del comune di Passirano, dichiaratosi contento di partecipare al progetto per l’attenzione e l’interesse che la cultura musicale di livello alto suscita nei giovani, e Luca Ferrari assessore alla cultura del comune di Paderno, il quale si è dichiarato felice di appoggiare il progetto che offre una ulteriore opportunità culturale ai ragazzi di Paderno F. già ben consapevoli della realtà dell’Accademia Musical-mente e della serietà dei suoi interventi sul territorio.
Il progetto, a partire da sabato 25 ottobre data della prima prova, si prefigge per i mesi successivi un percorso serio e professionale (due incontri al mese con il M° Parzani e uno con Maestri del territorio divisi per sezioni) in collaborazione con l’Orchestra de “I Piccoli Pomeriggi Musicali di Milano”, importante formazione giovanile ad alto livello di produzione grazie ad una particolare metodologia musicale e pedagogica.
Sarà proprio il Direttore dei “Piccoli”, il M°. Daniele Parziani, a dirigere l’Orchestra delle Bollicine e renderà ogni prova “ non un momento in cui studiare la parte ma un momento di sintesi a cui arrivare già preparati e che così sarà di crescita e di sintesi “ – come ha tenuto a sottolineare prima della selezione – “questa è la reale differenza fra un’orchestra giovanile e un’orchestra amatoriale. In quest’ultima prevale l’aspetto ludico che rende le prove un momento di studio”.
Per informazioni più dettagliate è utile visitare il sito www.musical-mente.it.