COLLIO – Nuovo Pgt, meno spazi dove costruire. Corsie “preferenziali” sul turismo

0

Nel Piano di Governo del Territorio che il Comune di Collio, in alta Valtrompia, ha adottato in vista dell’approvazione definitiva si potrà costruire solo su meno della metà del territorio rispetto a quanto prevedeva, invece, il piano regolatore generale. Meno consumo di suolo e più attenzione all’ambiente sono le caratteristiche principali dello strumento urbanistico.

Il documento è stato presentato nell’ultimo consiglio comunale e nei prossimi trenta giorni le istituzioni pubbliche e i privati potranno fare le loro osservazioni. Oltre 460 mila metri quadri disponibili dove costruire – come riporta Bresciaoggi – erano previsti nel vecchio Prg, poco meno di 200 mila, invece, saranno quelle libere nel prossimo Pgt. Ma certamente saranno aperti soprattutto a chi punta sul turismo. Non a caso, negli ambiti di trasformazione, cioè le zone vuote o dismesse e disponibili all’edificazione e conversione e che sono undici nel Comune – 7 confermati dal vecchio Prg e 4 nuovi – si potrà puntare su strutture ricettive di accoglienza (bar e hotel) e previsti incentivi all’allargamento degli stabili fuori dal centro storico, ma legati a motivi sempre del turismo.

L’attenzione del Pgt sarà rivolta anche ai centri storici, tanto che i proprietari degli stabili, uno per uno, sanno cosa potranno fare sugli edifici. E’ ancora presto sapere quanti intenderanno fare lavori, mentre il Comune farà dei sondaggi periodici sulle possibilità di costruire. Via libera dalla maggioranza al provvedimento, mentre l’opposizione non ha votato aspettando il documento finale e le osservazioni tra un mese.