BRESCIA – Cgil in piazza contro Jobs Act e Legge di stabilità. Il 25 ottobre sciopero nazionale a Roma

0

Si è svolto uno sciopero di quattro ore delle categorie dell’industria, dei servizi, dell’agricoltura e del commercio oggi a Brescia per la mobilitazione della Cgil contro il “Jobs Act” e la manovra di stabilità. Dopo quello della scorsa settimana, stamattina oltre un migliaio di lavoratori in corteo hanno replicato manifestando dai cancelli Iveco di via Fiume fino a via Volturno percorrendo anche un tratto di tangenziale ovest.

In contemporanea, alcune centinaia hanno fatto un presidio con volantinaggio davanti al centro fiera di Montichiari. Al centro della mobilitazione l’opposizione al “Jobs Act”: che “toglie diritti, non risolve i problemi del precariato ed elude il tema dell’assenza di politica industriale che caratterizza l’azione di Governo” dice la Cgil. La manovra di stabilità annunciata nelle ultime ore “conferma l’impianto restrittivo e ai tagli pesanti agli enti locali si aggiunge l’azzeramento dell’Irap che, ricordiamo, per il 40% finanzia la sanità a livello regionale.

Un regalo che avrà effetti sui servizi ai cittadini e che non valorizza al contrario le imprese che innovano”. La mobilitazione proseguirà anche la prossima settimana, fino al 25 ottobre, giorno della manifestazione nazionale della Cgil durante il quale saranno al centro le proposte alternative dei sindacati. Da Brescia partiranno almeno 30 pullman, più di 1.500 persone, numero destinato a crescere nei prossimi giorni.