REZZATO – Brucia il magazzino della “Trailer” a Rezzato. Asl e Arpa: “Diossine nel limite, nessun pericolo”

0

L’imponente incendio alla “Trailer” di Rezzato per fortuna non ha provocato feriti e nessuna conseguenza sull’ambiente esterno. Stamattina poco dopo le 9,30 dal tetto del magazzino si era levato un denso fumo nero visibile anche a chilometri di distanza dalle fiamme divampate dall’interno. I locali dell’impresa ospitano materiale plastico e metalli trattati dopo la raccolta differenziata e, per causa ancora da accertare, hanno preso fuoco.

Sul posto tra i primi ad arrivare il sindaco Davide Giacomini che nel pomeriggio aveva allertato i cittadini delle abitazioni vicine all’azienda di tenere chiuse le finestre e non accendere i condizionatori. Le fiamme hanno richiamato decine di mezzi dei vigili del fuoco di Brescia e da tutta la provincia, così come le associazioni locali, a partire dalla Protezione civile che ha aiutato a rifornire di acqua i mezzi dei pompieri visto che il sistema antincendio dell’azienda aveva finito la scorta.

La fabbrica si trova vicina alla linea ferroviaria del paese e a poca distanza dalle case, una situazione che – come riporta Bresciaoggi.it – in passato aveva già sollevato qualche polemica. Nell’aria, infatti, si è poi diffuso un odore acre e – come scrive il GiornalediBrescia.it – sul posto sono arrivati anche gli esperti del Nucleo Operativo Ecologico, Asl e Arpa per verificare le sostanze chimiche emesse nell’aria. I livelli di diossine non preoccupano, mentre i lavori andranno avanti per tutta la notte. Solo nei prossimi giorni, con analisi più accurate, si potrà capire se l’incendio abbia provocato conseguenze reali sull’ambiente. Nella foto i vigili del fuoco al lavoro per domare le fiamme. Foto di Gabriele Strada tratta dal GiornalediBrescia.it