VILLA CARCINA – Svastiche per Rifondazione e LiberaMente a Villa Carcina. Antifascisti: “Non sottovalutare”

0

Le bacheche di Rifondazione Comunista e della lista civica “LiberaMente” di Villa Carcina sono state deturpate con le svastiche di estremistica destra memoria e nel paese della Valtrompia torna l’incubo dei totalitarismi. Il fatto è successo nella notte tra venerdì e sabato scorsi quando gli spazi assegnati dal Comune ai due movimenti sono state “sporcate” di vernice bianca tracciando i simboli del nazifascismo.

Da tempo in Valtrompia si discute della formazione e nascita di movimenti che si rifanno ai vecchi regimi dittatoriali e che trovano, soprattutto nei giovani, in preda alla mancanza di lavoro e alla crisi, degli adepti interessati. E non è la prima volta che succede a Villa Carcina.

“Alla giornata della Memoria era successa la stessa cosa” ha detto Marsilio Gatti di Rifondazione Comunista per la Bassa Valtrompia che parla di “briganti neri in azione solo di notte perché le loro coscienze vivono nelle tenebre, accecate da dannosi e pericolosi pensieri». Atti intimidatori che le associazioni antifasciste vogliono valutare seriamente. Non sarebbero scherzi o burlate di qualche facinoroso, ma gesti “politici” di poco gusto.