COMEZZANO – A Comezzano la bassa bresciana studia una casa di riposo per quattro paesi. Ma è solo ipotesi

0

Una casa di riposo unica, che rappresenti il polo sociale della bassa bresciana, tra Comezzano Cizzago, Rudiano, Castelcovati e Urago d’Oglio. L’idea, come riporta Bresciaoggi, è arrivata dal sindaco di Comezzano Mauro Maffioli che intende costruire una struttura sulla Sp 20, guarda caso proprio accanto a Rudiano e Castelcovati e a pochi chilometri da Urago d’Oglio.

Peccato che strutture simili siano presenti in ciascuno dei tre paesi, ma la loro situazione è a rischio visto che le case di riposo con pochi posti letto sono destinate alla chiusura, gli utenti pagano cifre elevate per i servizi e i Comuni spendono risorse ogni anno per l’accreditamento. “Ma allora, perché non farne una sola per tutti?” deve aver pensato il sindaco di Comezzano, con posti letto adeguati, prezzi più bassi rivolti agli utenti e per una volta il campanilismo da mettere da parte.

Di certo la soluzione è stata valutata da alcuni vecchi amministratori dei paesi della bassa che stanno pianificando progetti e prezzi e l’iniziativa sociale potrebbe essere l’ideale visto che le Rsa esistenti non si possono più ampliare e altre sono strutture vecchie. Camilla Gritti, Antonella Podavitte e Alfredo Bonetti, sindaci di Castelcovati, Urago d’Oglio e Rudiano ci stanno pensando, anche se l’investimento sarebbe di 10 milioni di euro e bisogna decidere cosa fare delle tre residenze che saranno chiuse.