MONTICHIARI – Da Pechino alla bassa, il “Don Milani” collabora con l’estremo oriente

0

Una decina di giovani studenti cinesi della Jingshan Middle School di Pechino, come riporta Bresciaoggi, nei giorni scorsi è stata in visita alla scuola “Don Milani” di Montichiari per un’esperienza formativa e durante il soggiorno hanno trovato ospitalità nelle famiglie degli studenti locali.

Le autorità, a partire dal presidente dell’istituto monteclarense, che è anche sindaco della città, Mario Fraccaro, hanno parlato della visita per “potenziare i rapporti fra i due istituti, seppur a migliaia di chilometri di distanza”. Nel paese della bassa gli studenti cinesi sono stati guidati da Qiu Yue e dall’insegnante di inglese Shao Wenhong. Ma non finisce qui. In aprile alcuni allievi bresciani andranno in visita alla scuola cinese.

Non è un caso che gli studenti dell’estremo oriente siano arrivati a Montichiari, visto che proprio l’istituto “Don Milani” è stato il primo in provincia, dieci anni fa, a iniziare a insegnare anche il cinese, previsto nel piano di studio. La lingua, non tradizionale, può assicurare sbocchi di lavoro nel terziario e far entrare i ragazzi in un mondo dove la lingua orientale diventa sempre più importante.