GUSSAGO – Il comune investe in attrezzature per la sicurezza per fermare le rapine

0
gussago muni
Municipio di Gussago

Sono molti i casi inerenti al problema della sicurezza che stanno preoccupando la provincia di Brescia, sono sempre di più i furti in casa e nei negozi, anche negli ultimi giorni sono avvenute troppe rapine, ad Adro, per la seconda volta in 15 giorni, sono entrati in una pasticceria sfondando con l’automobile l’ingresso portandosi via il registratore di cassa, con la medesima dinamica dei malviventi hanno colpito anche a Rovato, fuggendo poi  con l’incasso delle slot machine.
Oltre a  questi due comuni molti altri sono stati colpiti dai furti, recentemente anche Pontevico e Orzinuovi. Vengono prese di mira le attività commerciali e soprattutto le abitazioni,  i ladri che colpiscono in casa sono molto più sfrontati, agiscono mentre i padroni sono in casa, si arrampicano sulle grondaie e rubano al primo piano mentre  i proprietari si trovano al piano di sotto.
E’ necessario porre un freno a queste rapine, per questo il comune di Gussago ha deciso, durante una convocazione del consiglio straordinaria, dal tema: “Variazione del bilancio di previsione e del Peg 2014”, di  acquistare attrezzature per la sicurezza e telecamere per la lettura delle targhe dei veicoli.
Per l’acquisto di questo materiale, l’amministrazione ha deciso di risparmiare riducendo le risorse destinate ai campi di rugby e calcio, anziché in sintetico sarà utilizzato un campo in gramigna.
La giunta ha fatto questa scelta cercando di mettere al primo posto il problema della sicurezza, approfittando dei fondi stanziati dalla Regione per la sicurezza, Gussago con Brescia e Rezzato hanno così deciso di approfittare di questi fondi per combattere il problema relativo alla sicurezza.
L’attrezzatura permetterà inoltre di visualizzare in tempo reale se le automobili sono fornite o no dell’assicurazione, oltre alle telecamere la giunta ha deciso di  finanziare la manutenzione della scuola materna di Via Trieste e la primaria di Navezze.
In questa lotta alla criminalità la compagnia di Brescia ha ottenuto un buon risultato, sono stati arrestati due ladri, denominati “acrobati” che colpivano in casa, arrampicandosi sui cornicioni, responsabili di furti a Collebeato e a Castegnato, per i due il giudice ha convalidato l’arresto, durante la perquisizione a casa di uno dei due malviventi è stata recuperata una somma pari a 20mila euro, sembra si tratti della refurtiva, del “bottino” accumulato dai ladri.