CHIARI – Medicina, al “Mellini” nuova cura per la prostata. Bastano 15 minuti

0

L’ospedale Mellini di Chiari sta usando da qualche settimana una cura particolare, nata in Australia e testata in America, che consente di curare l’ipertrofia prostatica benigna, una malattia che riguarda un over 50 su tre. Come riporta Bresciaoggi, il reparto di Urologia la sta impiegando per fermare gli effetti di una patologia provocata dalla vecchiaia e che, se non adeguatamente curata, può causare infezioni e calcoli.

La malattia veniva curata con l’uso di medicine o un intervento di chirurgia, ma i professori Luigi Tralce e Stefano Legramanti che stanno adottando la nuova tecnica nel nosocomio chiarense ha consentito con successo di risolvere il problema in pochi minuti. Dal punto di vista medico, il disturbo riguarda un ingrossamento che blocca l’uretra, riducendo la qualità di vita e con difficoltà a urinare o a farlo spesso.

La nuova modalità chiamata “Urolift” in provincia di Brescia è praticata solo al “Mellini”: di fatto è un lifting poco invasivo, meno doloroso e senza problemi dopo averlo fatto. Bastano 15 minuti di ricovero pagato dal Servizio sanitario nazionale per togliere l’ostruzione. Prima, però, serve una visita specialistica per verificare la patologia, procedere con l’intervento e il paziente può tornare a casa già in giornata.