BRESCIA – Infortuni sul lavoro, domenica 12 ottobre la 64a giornata dell’Anmil

0

La sicurezza nei luoghi di lavoro in Italia non è ancora un bene di tutti e per questo servono occasioni di sensibilizzazione come la 64a giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro, che Anmil organizzerà domenica 12 ottobre e manifestazioni come Ambiente Lavoro in programma dal 22 al 24 ottobre a BolognaFiere, il Salone dedicato alla sicurezza e alla salute nei luoghi di lavoro. Secondo la Banca dati Statistica dell’Inail, nel 2013 gli infortuni sul lavoro denunciati in Italia sono stati 605.484, in calo rispetto al 2012 (-7,8%).

Diminuiscono del 7,2% anche gli incidenti mortali che passano dagli 860 del 2012 ai 719 del 2013. Nei settori maggiormente a rischio infortuni, ovvero l’industria e i servizi, emerge come la fascia di età maggiormente colpita da incidenti mortali sia quella che va dai 35 ai 49 anni (236 vittime), mentre le aziende più “pericolose” siano quelle con meno di 50 dipendenti che, nel 2013, hanno fatto registrare ben 399 decessi (ben il 55,5% di tutti i settori).

“Nonostante i dati dell’Inail sembrino molto positivi, con la contrazione del 7,8% degli infortuni sul lavoro denunciati nel 2013 e del 7,2% delle morti bianche – commenta Marilena Pavarelli, project manager di Ambiente Lavoro – non bisogna trascurare che dal 2012 al 2013 il tasso di occupazione è diminuito passando dal 56,8% al 55,6% e che nello stesso periodo risultano ben 53.800 aziende attive in meno. Numeri che, nonostante tutto, fanno riflettere su quanto ancora si deve fare sul fronte della sicurezza negli ambienti di lavoro, in particolare a livello informativo e formativo. Soprattutto per le piccole imprese dato che, complice il nostro tessuto produttivo, sono proprio le aziende dei settori industria e servizi con meno di 50 dipendenti a registrare il maggior numero degli infortuni, anche mortali”.