BARDOLINO – Prima guerra mondiale: la commemorazione dura un anno

0

Molteplici sono le iniziative che Bardolino ha infilato nell’agenda del Comune per celebrare il centenario della Prima guerra mondiale. Film, conferenze, documentari, mostre verranno proposti a partire da quest’oggi, 10 ottobre 2015, e ci faranno compagnia fino a novembre 2015.

“Si parte con un ciclo di film dedicati a quei tragici cinque anni (ottobre 2014-marzo 2015) commentati – leggiamo sul Sito del Comune di Bardolino – dal professor Alessandro Volpi e da Francesco Tumicelli per poi passare ad una serie di conferenze che spaziano da “La Grande Guerra nelle pagine dei giornali” di Giovanni Priante (12 dicembre 2014), “Un concittadino: il generale Andrea Graziani” del professor Igino Consolini (30 gennaio 2015), “D’Annunzio e la guerra; l’impresa di Fiume e l’approdo del poeta a Gardone Riviera” del prof. Armando Gallina (27 febbraio 2015), “La storia del milite ignoto” di Igino Consolini (27 marzo 2015), “Testimonianze belliche di altri corpi militari diversi dagli alpini, relative alla Prima Guerra Mondiale”, conferenza coordinata da Giovanni Facchinetti (10 aprile 2015), “Bardolì… nella I Guerra Mondiale” di Ernesto Fasoletti, capogruppo “Alpini Bardolino” (30 ottobre 2015)”.

Ma, come anticipato, non verranno proposte soltanto conferenze.

La commissione, presieduta dal professor Armando Gallina e composta dall’assessore alla cultura Marta Ferrari, i professori Igino Consolini, Nicoletta Capozza e Cristina Delibori, e Giovanni Facchinetti ed Ernesto Fasoletti, ha predisposto altre interessanti iniziative.

“Tra queste – leggiamo – all’istituto alberghiero Carnacina si terrà un buffet con piatti tipici delle diverse nazioni dell’Europa preparati dagli studenti stranieri nell’ambito del programma europeo “Leonardo”  e la proiezione del documentario “Sulle tracce della I Guerra Mondiale a Bardolino” realizzato dagli alunni della classe 2 BBD coordinato dalla professoressa Nicoletta Capozza (10 ottobre). E ancora “Ta- Pum Ta- Pum La Grande Guerra nei canti degli Alpini”, Coro “Polifonico  Monteforte” (7 novembre), “Ragazzine vi prego ascoltate. La Grande Guerra nei canti e nelle poesie di chi la volle, di chi la fece e di chi la contestò”, lezione cantata a cura del professor Emilio Franzina (20 marzo 2015). Non mancheranno le visite guidate e le escursioni sul Monte Baldo Malga Zures – Dosso Alto alla ricerca delle testimonianze della I Guerra Mondiale, per le classi III dell’Istituto Falcone – Borsellino, la visita al Museo della Grande Guerra a Rovereto e Forte austroungarico “Belvedere” a Lavarone, al “Vittoriale degli Italiani” a Gardone Riviera, e al Monte Ortigara. Una borsa di studio sarà infine offerta dal Comune di Bardolino per  una tesi di laurea con argomento: “Bardolino ed il Lago di Garda prima, durante e dopo la prima Guerra Mondiale. Anni accademici 2014-2018”.

10 bardolino la-grande-guerra