MONTICHIARI – Imam contro Benedetto XVI, pm: “Non terroristi, ma istigano odio”

0

La Procura della Repubblica di Brescia ha chiesto il rinvio a giudizio per l’imam di Montichiari e altre cinque persone musulmane legate a comunità religiose della bassa bresciana, del Marocco, perché le loro dichiarazioni in pubblico e su internet avrebbero indotto all’istigazione all’odio razziale e alla violenza.

In ogni caso, secondo la legge, non sono terroristi. La notizia è segnalata da Bresciaoggi che riporta il caso dopo cinque anni dall’inizio delle indagini e di cui la prima udienza si terrà a gennaio, ma preoccupa alla luce del fatto che l’attualità è centrata sull’Isis, lo stato islamico in formazione che sta terrorizzando l’occidente.

Secondo gli inquirenti, che hanno arrestato il religioso per aver abusato della figlia della consorte, avrebbe messo in campo con altri fedeli un progetto per un califfato legato all’Islam. Sull’uomo erano poi stati trovati degli appunti e frasi contro Papa Benedetto XVI che nel 2009, ai tempi dell’inizio dell’inchiesta, era in arrivo per una visita a Brescia. Si trattavano di slogan e messaggi farneticanti contro il Papa emerito, ma poi le indagini hanno permesso di far luce sui personaggi della vicenda. Terroristi no, ma hanno istigato all’odio.