CHIARI – Segni sulle case da rubare, in città torna la paura dopo gli ultimi episodi

0

Torna la vicenda dei segni premonitori su cancelli e portoni delle case e condomini per avvisare che si è “sorvegliati” da qualche ladro e si potrebbe finire nel mirino dei furti. L’ultimo caso, segnalato da Bresciaoggi, è successo a Chiari dove una signora vittima di un furto ha deciso di postare su Facebook le immagini della casa messa a soqquadro.

Accanto ai campanelli sono visibili dei segni neri fatti con la bomboletta per “avvisare” i malcapitati e probabili prossime prede che si sta controllando la loro vita, abitudini, uscite ed entrate in casa. La vicenda capitata alla signora ha coinvolto altri residenti nei mesi scorsi, anche se il bottino spesso è misero o di scarso valore. C’è un allarme furti “enigmatici” a Chiari?

Il comandante della Polizia del posto Michele Garofalo interpellato dal quotidiano ha parlato di Chiari “sotto la media provinciale dal punto di vista degli atti predatori, comunque abbiamo i mezzi necessari”. Ma la Polizia critica anche i suoi cittadini. “Spesso arrivano segnalazioni false solo per criticarci di fare multe e non intervenire quando si dovrebbe – dice – sono uscite che non fanno bene alla città”.